Cos’è la criptovaluta?

Cos’è la criptovaluta?

Le criptovalute sono l’ultima evoluzione del denaro digitale. Ma cos’è esattamente una criptovaluta e quali sono le sue caratteristiche? Questo post spiega tutto, semplicemente.

Cos’è il riepilogo delle criptovalute

Le criptovalute sono monete digitali che non sono controllate da un’autorità centrale ma attraverso una rete di partecipanti ugualmente privilegiati che seguono una serie di regole concordate. I tre ingredienti che creano una criptovaluta sono: una rete peer-to-peer (p2p), crittografia e un meccanismo di consenso.

Questa è la definizione di una criptovaluta in poche parole. Per una definizione più dettagliata, continua a leggere, ecco cosa tratterò:

Correlati: Guarda il nostro video tutorial su Blockchain

1. Cosa fa una criptovaluta?

Il termine “criptovaluta” è una contrazione di “valuta crittografica”. Sebbene una criptovaluta sia una forma di valuta digitale, ci sono molte valute digitali oggi che non sono criptovalute.

Ad esempio, PayPal, il chip Zynga e persino le nostre valute legali tradizionali (USD, EUR, ecc.) Sono per lo più digitali.

Nel marzo 2018, Merriam-Webster ha annunciato che avrebbe incluso questo termine nel proprio dizionario. La loro definizione è la seguente:

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

criptovaluta sostantivo cryp · to · cur · ren · cy \ ˌkrip-tō-ˈkər-ən (t) -sē, -ˈkə-rən (t) -sē \: qualsiasi forma di valuta che esiste solo digitalmente, che di solito non ha un centro autorità di emissione o regolamentazione, ma utilizza invece un sistema decentralizzato per registrare le transazioni e gestire l’emissione di nuove unità, e che si basa sulla crittografia per prevenire la contraffazione e le transazioni fraudolente. Primo utilizzo noto: 1990

Proviamo a suddividere questa frase confusa nei 3 ingredienti principali che costituiscono una criptovaluta.

Ingrediente n. 1 – Rete P2P (decentralizzazione)

A differenza delle valute digitali tradizionali, le criptovalute non si affidano ad alcuna autorità centrale per convalidare o facilitare le transazioni.

Invece, esiste una rete di partecipanti ugualmente privilegiati che convalida e aggiorna le transazioni in un libro mastro condiviso chiamato blockchain.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Ingrediente n. 2 – Crittografia

La crittografia è l’arte della comunicazione sicura in un ambiente ostile. La crittografia viene utilizzata nelle criptovalute in modo che i peer possano comunicare in modo sicuro senza la necessità di un’autorità centrale per convalidare i loro messaggi.

Ingrediente n. 3 – Meccanismo di consenso

Ora che abbiamo un gruppo di partecipanti ugualmente privilegiati che possono comunicare in modo sicuro, dobbiamo stabilire regole per la nostra criptovaluta. Queste regole sono note come protocollo e includono anche un meccanismo di consenso.

Il meccanismo di consenso è una regola che riguarda chi può aggiornare il nostro registro condiviso delle transazioni. Nel caso di Bitcoin, il meccanismo utilizzato è chiamato Proof of Work. Diverse criptovalute utilizzano diversi meccanismi di consenso.

Se visitiamo di nuovo la definizione di Webster dopo aver compreso questi ingredienti fondamentali, puoi vedere che ha molto più senso.


2. Tipi di criptovalute

Sebbene tutte le criptovalute dichiarino di essere decentralizzate, la verità è tutt’altro. In realtà, hai valute completamente decentralizzate come Bitcoin e criptovalute centralizzate come stablecoin e Ripple.

Criptovalute centralizzate

Le criptovalute centralizzate vengono solitamente emesse da una società a scopo di lucro che ha stabilito il protocollo della criptovaluta e determina anche chi può partecipare alla rete.

Un buon esempio potrebbe essere l’imminente Facebook Libra, una moneta che sarà emessa da Facebook, che mentre tutti i partecipanti alla rete sono uguali, la rete stessa non è aperta a tutti.

Le criptovalute centralizzate possono essere viste come una versione aggiornata delle valute legali tradizionali, poiché sono ancora soggette a tutti i rischi della gestione centralizzata (frode, negligenza, controllo).

Criptovalute decentralizzate

Le criptovalute decentralizzate vengono solitamente emesse da un’organizzazione senza scopo di lucro. Con le criptovalute decentralizzate, i terreni di gioco sono livellati affinché tutti possano partecipare.

Il classico esempio per questo sarebbe Bitcoin. Chiunque nel mondo può partecipare alla rete Bitcoin, ricevere fondi o diventare un minatore di Bitcoin, senza bisogno di richiedere il permesso.

Le criptovalute veramente decentralizzate sono completamente trasparenti, aperte a tutti e resistenti alla censura.

È importante notare che mentre alcune criptovalute sono effettivamente costruite come decentralizzate, sono in realtà centralizzate poiché non un numero sufficiente di persone sta partecipando alla loro rete. Ciò rende la piattaforma decentralizzata controllata efficacemente da un piccolo numero di partecipanti.

Il punto principale qui è che il vero decentramento è una questione sia di progettazione che di adozione.

3. Token contro criptovalute

Una distinzione importante che deve essere fatta è la differenza tra criptovalute e token.

Le criptovalute sono monete che hanno tutti e tre gli ingredienti che ho menzionato sopra, quindi creano la propria blockchain di transazioni.

I token, d’altra parte, sono una rappresentazione di un asset che risiede su una blockchain già esistente. Ad esempio, Tether è un token ERC-20 che utilizza la blockchain di Ethereum per funzionare.

Quindi i token possono essere considerati come una “sotto moneta” di una certa criptovaluta che ha la propria blockchain e ha la capacità di eseguire codice che crea token (nota anche come capacità di contratti intelligenti).

I token possono iniziare come parte di una blockchain già esistente e quindi convertirsi nella propria criptovaluta. Ad esempio, EOS è iniziato come token ERC-20 e in seguito è diventato una criptovaluta indipendente.

I token possono essere suddivisi in due categorie principali: token di utilità e token di sicurezza.

I token di utilità sono token che promettono l’uso futuro di un prodotto o servizio. Non vogliono essere un investimento, hanno un’utilità.

I token di sicurezza, d’altra parte, sono token che rappresentano attività finanziarie negoziabili, un’azione o un’obbligazione di una società, ad esempio. Sono pensati per essere una forma di investimento.


4. Domande frequenti

Qual è la differenza tra criptovaluta e Blockchain?

Le criptovalute utilizzano blockchain per operare in modo decentralizzato. La criptovaluta è la moneta e la blockchain è il registro delle transazioni che documenta le transazioni della moneta.

Un altro modo per descriverlo è che la blockchain è la tecnologia alla base delle criptovalute.

Detto questo, una blockchain è, in effetti, la stessa criptovaluta poiché le criptovalute sono solo un record su un libro mastro (non esiste una moneta fisica reale). Ma per motivi di distinzione, le persone usano la criptovaluta per descrivere il fine e la blockchain per descrivere i mezzi a tal fine.

5. conclusione

Le criptovalute sono la prossima evoluzione delle valute digitali. Il denaro ha fatto molta strada dalle merci alle monete, alla carta e infine alle informazioni digitali controllate da un’autorità centrale. Oggi, nella sua prossima fase di evoluzione, il denaro sta diventando decentralizzato attraverso l’uso delle criptovalute.

È importante distinguere tra criptovalute centralizzate, criptovalute decentralizzate e token. Si spera che questa guida abbia reso la differenza più chiara.

Cosa ne pensi delle criptovalute? Sono davvero il futuro del denaro? Fammi sapere nella sezione commenti qui sotto.

“>

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me