Il futuro di Bitcoin

Finora, il 2014 è stato un viaggio frenetico per Bitcoin, e il panorama delle valute digitali sta cambiando rapidamente. Gli oppositori sono diventati più forti nelle loro urla di “Bitcoin è morto!”, E anche i sostenitori devoti hanno diventare incerto su ciò che è in serbo per Bitcoin nel prossimo futuro. Tuttavia, non sono affatto preoccupato.

Perché Bitcoin e altre valute digitali sopravviveranno

I recenti dossi servono solo a rafforzare la resilienza di Bitcoin. Con il morte del Monte. Gox, che è stato il più grande scambio per la maggior parte della storia di Bitcoin, molti piccoli scambi si sono rivelati come truffe, molti governi norme di serraggio, e diversi arresti relativi a servizi relativi a Bitcoin, sembrava ovvio a molti estranei che Bitcoin fosse finito. Se Bitcoin fosse un’azienda, come molti individui confusi sembrano pensare, allora quel processo di pensiero sarebbe logico. Tuttavia, Bitcoin non è un’azienda. Bitcoin è un’idea e le idee non possono essere uccise in questo modo. Il valore intrinseco nella catena di blocchi e l’efficienza della rete decentralizzata, piuttosto che un’attività di terze parti, che gestisce i trasferimenti di valuta rende Bitcoin relativamente invincibile. Eventi orribili, come quelli precedentemente menzionati, avranno l’effetto opposto a quello che si aspettano i detrattori. Questi i problemi verranno corretti, i sistemi che interagiscono con Bitcoin si evolveranno e la prossima generazione di scambi, servizi mercantili e fornitori imparerà dagli errori dei loro predecessori.

Cosa viene dopo per Bitcoin?

Aspettatevi di vedere alcuni fantastici sistemi online o essere annunciati nei prossimi mesi. Gli scambi si evolveranno per fornire agli utenti protezione dai furti, non solo dagli hacker, ma dallo scambio stesso. Questo può già essere osservato nell’autenticazione a 2 fattori e portafogli Bitcoin multi-sig.  Nell’autenticazione a 2 fattori, i fondi di un utente possono essere utilizzati o spostati solo quando viene fornito un codice di autenticazione secondario, spesso ottenuto utilizzando l’autenticazione di Google. Con le transazioni m-of-n, sono necessarie più firme, m, per completare la transazione, piuttosto che una sola con i metodi tradizionali. Ad esempio, se si utilizza un metodo di transazioni con firma 2 su 3, il proprietario di una singola firma non avrebbe la possibilità di trasferire fondi. Sarebbe necessaria almeno una delle restanti 2 firme. Uno scambio potrebbe avere un’unica chiave per firmare le transazioni, mentre l’utente ne ha un’altra, e quella finale è in possesso di un arbitro di fiducia, o addirittura posseduta dall’utente in un modo che verrebbe utilizzato solo in situazioni di emergenza. Generalmente l’utente fornirebbe una chiave e lo scambio l’altra per autorizzare le transazioni. Tuttavia, se lo scambio è stato messo offline per qualche motivo, l’utente potrebbe utilizzare la chiave di emergenza, insieme alla chiave primaria, per accedere ai propri fondi.

Altri metodi per proteggere gli utenti o per fornire funzionalità aggiuntive a Bitcoin sono in fase di sviluppo per aumentare l’accessibilità di Bitcoin e fornire ulteriori livelli di sicurezza che saranno richiesti per l’accettazione mainstream.

In che modo verrà costruito il Bitcoin? Ne deriveranno altre valute digitali?

Vengono proposte catene laterali, che consentirebbero di costruire nuove catene di blocchi dalla blockchain principale di Bitcoin. Queste catene sarebbero sostenute dai Bitcoin a cui sono collegate, ma consentono modifiche al modo in cui i bitcoin funzionano al loro interno. Gli sviluppatori potrebbero creare catene laterali per transazioni più veloci, esperimenti sulla funzionalità Bitcoin o qualsiasi altra idea che possa essere immaginata da uno sviluppatore.

Le monete colorate consentiranno agli utenti di legare azioni, titoli, derivati, biglietti, ecc. A un bitcoin o bitcoin, in un modo che fornirà una proprietà dimostrabile. Il modo in cui può essere utilizzato è limitato solo all’immaginazione dell’utente che desidera colorare una moneta. Al momento, la maggior parte delle idee è incentrata sulla finanza e sugli affari, ma non è necessariamente l’unico utilizzo.

Bitcoin non è morto, né morirà presto. Continuerà a crescere in un modo che non è possibile per i sistemi tradizionali. La base open source, distribuita e decentralizzata di Bitcoin crea un’incredibile efficienza e infinite possibilità. Consente un tipo di evoluzione naturale che non si vede in un’azienda o in un sistema controllato da una singola persona o gruppo. Qualsiasi idea può essere proposta, sviluppata e rilasciata e il mercato stesso deciderà il suo valore o la sua mancanza.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me