Il lato oscuro di Bitcoin: uso improprio della crittografia

La maggior parte delle persone considera Bitcoin come un potenziale campo minato di profitto, mentre altri conoscono il vero valore di questa tecnologia abilitata alla crittografia e cosa può effettivamente offrire al mondo. Ma la verità è questa chiunque abbia una conoscenza comune di questa tecnologia può trarre vantaggio dalla natura anonima di Bitcoin, compresi i criminali.

Il concetto di Bitcoin è apparso per la prima volta nel 2008 quando Satoshi Nakamoto ha pubblicato il white paper originale. A quei tempi, le persone entrarono nella criptovaluta principalmente perché era anonima, ma l’adozione iniziò e la comunità iniziò a crescere.

Tuttavia, c’era sempre una possibilità di uso improprio e ha iniziato a verificarsi molto presto. I mercati incentrati sui bitcoin sono apparsi online con la criptovaluta utilizzata per acquistare prodotti illegali come droghe e pistole. Questo tipo di commercio online è salito rapidamente alle stelle, offrendo ai criminali l’opportunità di incassare. Una valuta virtuale creata per cambiare l’economia mondiale si è rapidamente trasformata in uno strumento per i criminali. Le cose sono peggiorate anche quando gli hacker hanno iniziato a chiedere riscatti Bitcoin e le persone hanno iniziato a rendersi conto che Bitcoin aveva un lato oscuro.

[tweet_box design = “box_02 ″] Bitcoin avrà sempre un lato positivo e uno negativo, ma questo non può impedire alla tecnologia di essere al centro di una rivoluzione significativa. [/ tweet_box]

Dall’altro lato…

Contratti intelligenti con BitcionLa caratteristica positiva su cui tutti possono essere d’accordo è la capacità basata su blockchain di stabilire contratti intelligenti. È possibile utilizzare la tecnologia principale di Bitcoin per eseguire operazioni significative come scambi commerciali o autenticazione di documenti e accordi legali.

L’utilizzo della tecnologia della criptovaluta consente agli utenti di stipulare un accordo senza terze parti. I contratti intelligenti possono farlo utilizzando la crittografia per detenere fondi e verificare le informazioni. Gli esperti ritengono che questa tecnologia abbia il potenziale per cambiare definitivamente il modo in cui facciamo affari e contribuiamo all’economia globale semplicemente per la sua efficienza nell’esecuzione di transazioni complicate.

Ma tutte queste possibilità ci costringono anche a porre una domanda: i criminali possono prendere il sopravvento utilizzando questa tecnologia? Il professor Ari Jules, un crittografo che lavora a Cornell presso il Jacobs Technion-Cornell Institute, lo pensa certamente. In associazione con un altro professore della Cornell, Elaine Shi, e il ricercatore Ahmed Kosba della Maryland University, Jules ha pubblicato un articolo per dimostrare come la tecnologia di Bitcoin può aiutare l’attività criminale.

Jules pensa che Bitcoin possa fornire soluzioni quando il sistema finanziario tradizionale fallisce. Bitcoin, infatti, nasce proprio con questo scopo: riempire i vuoti creati dal cosiddetto sistema fiat. Questo lo rende uno strumento ancora più perfetto da usare per i criminali. Il team di ricerca ha utilizzato la piattaforma di contratti intelligenti Ethereum recentemente avviata per la dimostrazione, ma ha invece utilizzato il termine “contratto criminale” nei loro esempi.

Il rapporto utilizza l’esempio di un contratto che offre ricompense in criptovaluta a chiunque possa hackerare un sito Web specifico. Ora, il denaro della ricompensa e il processo di pagamento possono essere facilmente gestiti utilizzando il linguaggio di programmazione di Ethereum. Per essere pagato, l’hacker dovrebbe infiltrarsi nel sito e creare percorsi per il client che possono essere verificati crittograficamente. È una situazione vantaggiosa per entrambe le parti senza coinvolgere i rischi e i costi di terzi.

Il team di ricerca prevede che questa stessa tecnologia potrebbe essere utilizzata per commettere vari crimini. Per esempio, qualcuno può stipulare un contratto per uccidere un individuo significativo. In primo luogo, la persona disposta a svolgere il compito dovrà fornire il tempo e il luogo per l’assassinio. Quando il crimine sarà completo, diversi mezzi di informazione inizieranno a trasmettere la notizia. Questo fornirà la necessaria conferma, che attiverà il rilascio dei fondi. Non si tratta solo di un omicidio, ma l’uso improprio di questa tecnologia può effettivamente aumentare il terrorismo mondiale con minori possibilità di identificare gli autori. Jules ha detto:

“È stato un po ‘una sorpresa per me che questi tipi di crimini nel mondo fisico potessero essere abilitati da un sistema digitale”.

Il team di ricerca vuole raggiungere i servizi e le aziende che stanno pensando di adottare la tecnologia della valuta virtuale per renderli consapevoli dell’uso improprio della tecnologia del contratto intelligente. “Siamo ottimisti riguardo alle loro applicazioni vantaggiose, ma il crimine è qualcosa che dovrà essere affrontato in modo efficace se questi benefici devono dare i loro frutti”, ha detto il coautore Shi.

Una seconda opinione

Un altro esperto che ha studiato l’utilizzo di Bitcoin nel crimine è l’assistente professore Nicolas Christin, della Carnegie Mellon University. Lo crede ci sono molte opportunità per i criminali della malavita di utilizzare la tecnologia dei contratti intelligenti. In realtà, secondo Christin, sarebbe sorprendente se non cogliessero questa opportunità poiché le startup sono tentate di adottare nuove tecnologie per avere un impatto.

Via della SetaIl coinvolgimento di Bitcoin in attività illegali non è esattamente una novità. Il caso più famoso potrebbe essere l’incidente della Via della Seta, che è stato recentemente di nuovo nelle notizie quando il capo del mercato Ross Ulbricht è stato condannato all’ergastolo, seguito da diversi altri arresti.

Silk Road ha iniziato a operare nel 2011 come un mercato online sotterraneo in cui gli acquirenti potevano utilizzare Bitcoin per acquistare sostanze come marijuana, LSD e pillole da prescrizione. La natura anonima di Bitcoin era il principale vantaggio per gli spacciatori di droga che utilizzavano il bazar illegale. Ciò ha reso ancora più difficile per le forze dell’ordine trovare qualsiasi traccia dell’operazione, per non parlare della sua chiusura.

Tuttavia, alla fine, l’FBI è riuscito a chiudere l’operazione, ma Silk Road ha aperto la strada alla creazione di numerosi altri mercati sotterranei. Christin’s carta stima che le entrate giornaliere di tutti i mercati illegali abilitati a Bitcoin siano di circa $ 400.000 al giorno.

Detto questo, Christin supporta ancora Bitcoin e la sua tecnologia. Dopo tutto, la quantità di crimini che coinvolgono la valuta fiat tradizionale è di gran lunga superiore al numero di crimini legati alla valuta virtuale. E non dimentichiamo che la tecnologia della criptovaluta fornisce una piattaforma finanziaria molto più efficiente e fluida rispetto al sistema di valuta fiat.

Ci sono molti usi per i servizi legali e le imprese nate da questa tecnologia innovativa se tutti sono disposti a usarla correttamente. Ci sarà sempre un lato positivo e uno negativo della criptovaluta, ma ciò non può impedire alla tecnologia di essere al centro di una rivoluzione significativa.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me