Il NYDFS trattiene dati extra BitLicense fino a dicembre, a riprova che la Fondazione sta sprecando il suo tempo

NYDFS cambia idea sul rilascio di ulteriori informazioni in merito alla proposta di regolamento sui bitcoin

C'è stato uno scambio in corso tra la Bitcoin Foundation e il NYDFSC’è stato uno scambio in corso tra la Bitcoin Foundation e il NYDFS

Il BitLicense saga continua con un altro scambio tra il Dipartimento dei servizi finanziari di New York (NYDFS) e la Bitcoin Foundation. In una grande dimostrazione di quella che potrebbe essere arroganza o inettitudine burocratica (o una combinazione di entrambe), il NYDFS ha notificato la Bitcoin Foundation che non rilascerà le informazioni aggiuntive recentemente richieste dalla Fondazione fino a dicembre. In precedenza, il Dipartimento aveva accettato di rilasciare dati non divulgati, raccolti nella fase di ricerca del NYDFS ” Bitcoin impresa di regolamentazione, entro 20 giorni, in modo che il pubblico possa analizzare questi dati e prenderli in considerazione quando invia i propri commenti formali sulla proposta BitLicense.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Ma ora, il Dipartimento afferma che le informazioni aggiuntive non saranno disponibili per altri 120 giorni, il che significa che il pubblico non avrà accesso ad esse fino a dicembre, una volta terminato il periodo di commento. Sebbene la Fondazione e altri gruppi pro-regolamentazione possano essere sorpresi da questa decisione del NYDFS, questo autore non trova che nulla di questo sviluppo sia sorprendente. In effetti, questo annuncio serve come ulteriore conferma della mia convinzione che chiedere ai governi una regolamentazione “ragionevole” di Bitcoin sia ridicolo.

Jim Harper della Bitcoin Foundation risponde al NYDFS

Il Dipartimento ha fatto l’annuncio, in privato, inviando una lettera a Jim Harper, il Global Policy Counsel per la Bitcoin Foundation. Harper è responsabile dell’avvio dello scambio tra la Fondazione e il NYDFS; ha scritto un open lettera al Dipartimento all’inizio di agosto, in cui ha chiesto che il periodo per i commenti pubblici fosse esteso e che tutti i dati non divulgati fossero resi disponibili al pubblico.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Harper, in risposta alla lettera che ha ricevuto, ha scritto a post sul blog e lo ha pubblicato sul sito ufficiale della Bitcoin Foundation. In questo post, ha affermato di essere “deluso” dalla decisione del NYDFS di nascondere queste importanti informazioni:

Purtroppo, la promessa iniziale del NYDFS è stata annullata (sic) in una breve lettera che ho ricevuto ieri. Invece: “si prevede che una risposta arriverà entro 120 giorni dalla data di questa lettera”. Questo è a dicembre, ben dopo che i commenti si chiuderanno, anche con la gradita estensione che il NYDFS ha recentemente rilasciato.

Tuttavia, il Global Policy Counsel della Fondazione ha tentato di rimanere ottimista, affermando che questa corrispondenza dal Dipartimento “è una tacita conferma che la ricerca e l’analisi che abbiamo richiesto esistono”, e se non ci fossero dati aggiuntivi, il Dipartimento “ci informerebbe semplicemente e potremmo andare avanti sapendo che non esiste uno studio sistematico per giustificare il regolamento “. Harper ha anche esteso il suo ottimismo alla regolamentazione dei Bitcoin in generale, affermando che “le leggi del governo aperto potrebbero davvero produrre i loro più completi benefici di interesse pubblico se la comunità potesse accedere a queste informazioni”.

L’ottimismo non è sufficiente, i governi approveranno qualunque regolamento Bitcoin desiderino

Burocrati e politici non hanno bisogno di scendere a compromessi.Burocrati e politici non hanno bisogno di scendere a compromessi.

Mentre Jim Harper e il resto della Bitcoin Foundation meritano rispetto per essere rimasti diligenti e fiduciosi di fronte a un’agenzia burocratica ostinata e disconnessa, si deve capire che il loro ottimismo non li porterà da nessuna parte con Benjamin Lawsky e i suoi tirapiedi. In effetti, mantenere l’ottimismo e continuare a chiedere pietà ai burocrati non guiderà la Fondazione, o chiunque altro, da nessuna parte nella lotta contro la regolamentazione dei Bitcoin.

La lettera del Dipartimento ad Harper, informandolo che il NYDFS non avrebbe ceduto le informazioni aggiuntive in tempo perché fossero effettivamente utili, è solo un altro esempio del disprezzo del governo dello stato di New York per l’opinione pubblica e della sua mancanza di desiderio di farlo. compromesso sulla regolamentazione di Bitcoin. Solo poche settimane fa, il Dipartimento ha deciso di cedere parzialmente alla richiesta di Harper di estendere il periodo di commento e di rivedere il processo di stesura, concedendo al pubblico altri 45 giorni per presentare i propri commenti formali. Mentre molte persone hanno visto questo annuncio come una vittoria contro il governo dello stato di New York, l’ho visto come una prova che il governo alla fine avrebbe fatto qualunque cosa volessero.

Questa concessione di ulteriori 45 giorni era la metà del minimo proroga di tre mesi richiesta da Harper e il Dipartimento ha totalmente ignorato il suggerimento di adottare un nuovo approccio al processo di redazione. A mio avviso, questa estensione non è stata una concessione da parte del Dipartimento, ma semplicemente una mossa politica per pacificare la comunità Bitcoin. Hanno dato quel tanto che bastava per suscitare la gente, per farli gioire per aver sconfitto il governo in una battaglia politica, ma non abbastanza per fare effettivamente la differenza. Quindi, l’estensione difficilmente può essere considerata una vittoria per la Fondazione in alcun senso, non importa quanto ottimista venga riposto su di essa..

Non vi è alcuna giustificazione per alcun regolamento sui Bitcoin

Bitcoin è una valuta in continua evoluzioneBitcoin è una valuta in continua evoluzione

In definitiva, lo scambio tra la Bitcoin Foundation e il Dipartimento dei servizi finanziari di New York indica il fatto che non solo i privati ​​sono incapaci di negoziare con successo con i governi (il governo “negozierà” solo se alla fine vince), ma che non può esserci alcuna giustificazione pratica per alcun tipo di regolamentazione Bitcoin di sorta. Sì, questa affermazione è del tutto idealistica ed è sciocco presumere che possiamo intrufolarci in questo periodo dell’evoluzione di Bitcoin senza sentire la mano pesante della burocrazia. Tuttavia, è importante capire che cercare di trovare una giustificazione per una regolamentazione Bitcoin “ragionevole” o “sana” e quindi fare pressioni sui governi per tali regolamenti, è una perdita di tempo. Ho scritto ampiamente su questa verità lapalissiana nelle ultime settimane, e il messaggio è stato lo stesso per tutto il tempo: questo periodo di portare Bitcoin in accordo con le istituzioni finanziarie e normative non è che un fase temporanea in un’evoluzione a lungo termine, quindi scaricare grandi quantità di risorse in questa fase è uno spreco. Più capitale viene affondato nella macchina politica, meno viene assegnato allo sviluppo di Bitcoin, il che significa che l’evoluzione di Bitcoin sarà solo prolungata.

Tuttavia, la Bitcoin Foundation e le sue controparti continueranno probabilmente a sbuffare. Ciò è in parte dovuto al fatto che credono sinceramente di poter ottenere guadagni produttivi lottando contro le vaste macchine politiche del mondo. La ragione principale dei loro sforzi, tuttavia, è che effettivamente desiderio ampia regolamentazione Bitcoin che si estende in tutto il mondo. Quindi, per concludere, la Fondazione probabilmente non tornerà mai alla sua missione originale – migliorare il protocollo Bitcoin e incoraggiarne l’adozione – e sarà continuamente schiaffeggiata in faccia dai governi che fingono di prendersi cura del pubblico mentre fanno quello che vogliono a porte chiuse.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me