Il Wonkblog Bitcoin Attack del Washington Post è pieno di errori

Matt O’Brien del Wonkblog del Washington Post ha scritto un pezzo di successo sull’argomento bitcoin, fingere che sia la cosa peggiore mai. Probabilmente gli piacerebbe se leggessi il suo saggio, qui:

http://www.washingtonpost.com/blogs/wonkblog/wp/2015/01/14/bitcoin-is-revealed-a-ponzi-scheme-for-redistributing-wealth-from-one-libertarian-to-another/

Inizia affermando, falsamente, che il bitcoin è la valuta con le peggiori prestazioni al mondo. Quindi si collega a un articolo che indica che bitcoin ha perso più della metà del suo valore nel 2014, entrando nell’anno a circa $ 775 e terminando a circa $ 325. Quell’articolo non afferma che il bitcoin fosse il peggiore al mondo, solo menzionandolo valore di bitcoin rispetto al petrolio e al rublo russo. Si collega anche a un pezzo di successo su Slate che afferma solo che il rublo russo non è caduto, di recente, tanto quanto il bitcoin nel 2014.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Ovviamente, O’Brien non è interessato alla perdita di valore del dollaro da quando la Federal Reserve è stata creata circa cento anni fa. Osservando semplicemente il prezzo dell’oro in quel momento, $ 21 per oncia troy, e il prezzo oggi, $ 1.261 possiamo vedere che il dollaro ha perso il 98% del suo valore.

Prezzi dell'oro dal 1900-2010Per gentile concessione di http://zengold.com/

Moltissime banche centrali sono state responsabili dell’iperinflazione, periodi in cui le loro valute hanno perso sostanzialmente tutto il loro valore. Uno dei peggiori al mondo è stato il dollaro dello Zimbabwe che ha perso il 98% del suo valore ogni giorno, in media, per il mese di novembre 2008. Ottimo lavoro, banchieri centrali.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Se sei interessato ai fatti reali sulle valute con scarso rendimento, potresti controlla wikipedia. Ovviamente, O’Brien non poteva essere disturbato.

Dire che bIl prezzo di itcoin è andato male nel 2014 è certamente vero, ma è andata molto bene nel 2010, 2011, 2012 e 2013. Ha avuto anni più buoni che cattivi. Il suo valore attuale è molto più alto del suo valore nel 2010, quindi se acquistassi bitcoin in quel momento e lo tenessi, staresti molto meglio che se avessi acquistato uno dei principali fondi di indici di borsa contemporaneamente e li avessi detenuti.

Prezzo Bitcoin da luglio a dicembre 2010

Quindi O’Brien afferma che il bitcoin non è una valuta. Ha completamente torto. Non solo è una valuta, una moneta corrente che circola come mezzo di scambio, bitcoin è un buon denaro.

Cos’è un buon denaro? Come si adatta Bitcoin?

Un buon denaro ha sei caratteristiche principali, secondo gli analisti da Aristotele a Doug Casey.

1. È divisibile. Bitcoin e tutte le valute digitali sono divisibili all’infinito in quanto qualsiasi risorsa rappresentata in forma digitale può essere suddivisa in crediti contro parte di tale risorsa a tempo indeterminato. L’oro e l’argento sono stati a lungo usati come buoni soldi perché potevano essere facilmente divisi in unità di peso molto piccole. Un dipinto di Picasso, invece, perde molto valore quando viene sminuzzato in minuscoli pezzettini, quindi non sarebbe divisibile.

2. Un buon prezzo è conveniente. Ad esempio, le ruote di ferro venivano utilizzate nell’antica Cina. Pesando da decine a centinaia di libbre, queste unità di ferro non erano comode da spostare. I cammelli sono stati usati come valuta in molte culture nomadi in Africa, ma possono essere molto spiacevoli se si tenta di riporli in una scatola da scarpe in soffitta – deteriorandosi rapidamente di valore o richiedendo cibo e acqua che diventano … disordinati. Bitcoin è estremamente conveniente fintanto che è possibile connettersi alle reti di comunicazione mondiali. Dato che la rete di comunicazione mondiale, o Internet, è stata progettata per essere abbastanza robusta da fornire comunicazioni dopo una guerra nucleare, le probabilità sono molto buone che bitcoin ti servirà bene.

3. Il buon denaro è coerente. La terra e le opere d’arte sono beni poveri da utilizzare come denaro perché non sono intercambiabili. Un acro di terra non è uguale a un altro acro di terra in una posizione diversa, perché le posizioni fanno un’enorme differenza di valore. Individui diversi valutano opere d’arte diverse a valori diversi. Anche l’oro e l’argento hanno mercati globali e possono cambiare i loro valori nel contesto di una data unità monetaria nazionale di molte centinaia di dollari in un decennio. È quindi utile avere bitcoin costantemente disponibili. Sebbene il valore del prezzo del bitcoin sia stato molto volatile sin dal suo inizio, questo è un problema che si risolverà da solo nel tempo. Il più diffuso L’accettazione di Bitcoin cresce, più è probabile che si stabilizzi.

4. Un buon denaro è durevole. L’oro e l’argento sono molto resistenti. Bitcoin può anche essere molto durevole se si utilizzano tecniche di sicurezza dei dati, backup off-site e una solida tecnologia di distribuzione delle informazioni. Fortunatamente, le reti di comunicazione globali sono state progettate per sopravvivere a una guerra nucleare, quindi ci sono buone ragioni per pensare che possano essere durevoli. Il sale sarebbe un esempio di una forma di denaro tradizionale che non è durevole, poiché non funziona bene dopo essersi bagnati.

5. Un buon denaro è prezioso in altri contesti. L’oro e l’argento sono particolarmente utili per le loro proprietà elettriche e metalliche, inclusa la loro duttilità, malleabilità e proprietà ornamentali. Bitcoin può essere utilizzato in quasi tutti i contesti immaginabili. Inoltre, la blockchain di bitcoin, che è necessaria per il funzionamento della valuta, ma non è la stessa della valuta, ha un valore incredibile. La potenza di calcolo della rete bitcoin e la registrazione / elaborazione delle transazioni sulla blockchain, lo rendono utile per tutto, dalla contabilità di base all’eliminazione della contraffazione fino all’invio di messaggi crittografati.

6. Un buon prezzo è accettabile in molti posti e da molti fornitori. Una delle caratteristiche più importanti del denaro come mezzo di scambio è se è accettabile. Se nessuno accetta i tuoi soldi, allora non è molto utile. Se l’asset che apprezzi non viene accettato in cambio di qualcos’altro, allora non è molto prezioso in un contesto di mercato. Fortunatamente, le valute digitali possono essere scambiate tra loro e sono accettate da molti fornitori in tutto il mondo. Bitcoin è attualmente accettato in più paesi rispetto a qualsiasi altra valuta al mondo, inclusi alcuni paesi che non sono ancora riconosciuti dalle Nazioni Unite.

Altre affermazioni su Bitcoin da O’Brien di Wonkblog

Nel suo saggio, O’Brien afferma che il bitcoin è uno “schema Ponzi per ridistribuire la ricchezza da un libertario all’altro”. Ovviamente non definisce uno schema Ponzi. Ecco una breve definizione, di nuovo da wikipedia. “Uno schema Ponzi è un’operazione di investimento fraudolenta in cui l’operatore, un individuo o un’organizzazione, paga rendimenti ai suoi investitori dal nuovo capitale pagato agli operatori da nuovi investitori, piuttosto che dal profitto ottenuto dall’operatore.” Per capire meglio come funziona effettivamente uno schema Ponzi, dai un’occhiata a questa infografica da The Economic Times, disponibile su Visual.ly.

Questo è uno schema Ponzi

In effetti, Bitcoin non è alcun tipo di schema di investimento. Piuttosto, è un sistema valutario decentralizzato che richiede una prova di lavoro per coniare nuovi bitcoin. Piuttosto che pagare i minatori di bitcoin con “nuovo capitale” da “nuovi investitori”, Bitcoin è un algoritmo che crea nuovi bitcoin per coloro che sono in grado di risolvere funzioni hash. Intendiamoci, Matt O’Brien potrebbe non aver mai visto una funzione hash o un algoritmo matematico complesso, quindi potrebbe essere un po ‘confuso su come funziona Bitcoin.

O’Brien si preoccupa della consolazione per chiunque abbia acquistato Bitcoin “ovunque vicino al massimo di $ 1.100 di Bitcoin”. Ebbene, ovviamente, il massimo del 4 dicembre 2013 è stato di $ 1.147,25, oltre il 4% in più rispetto a quanto affermato da O’Brien. Anche i semplici fatti non sono chiari … ma non è questo il punto. Bitcoin non può essere uno schema Ponzi, uno schema piramidale, ecc., Poiché non c’è persona al vertice che sta frodando coloro che hanno convertito altre valute in bitcoin. La cosa più vicina a questo sarebbe Satoshi Nakamoto, il creatore di bitcoin. Tuttavia, considerando il fatto che i bitcoin estratti da Satoshi all’inizio della vita di bitcoin sono in portafogli che sono rimasti dormienti per tutto questo tempo, non sembra trarre alcun profitto. Non ha convertito nessuna delle sue monete in una valuta fiat, né le ha usate per fare acquisti. Non sono stati toccati affatto.

A differenza di Bitcoin, le banche centrali falliscono

Poi O’Brien fa una dichiarazione davvero esilarante. “È un peccato che Bitcoin non abbia una banca centrale per stabilizzarne il valore.” Veramente? Dillo a le persone che hanno sofferto l’iperinflazione dell’Ungheria del 1946, l’iperinflazione dello Zimbabwe del 2008, l’iperinflazione della Jugoslavia del 1994, l’iperinflazione della Republika Srpska del 1994 (parte della Bosnia-Erzegovina), l’iperinflazione della Germania del 1923, l’iperinflazione della Grecia del 1944, o simili episodi iperinflazionistici in Angola, Argentina, Armenia, Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Bolivia, Bosnia, Brasile, Bulgaria, Cile, Cina, Estonia, Francia, Georgia, Kazakistan, Kirghizistan, Corea del Nord, Nicaragua, Perù, Filippine, Polonia, Unione Sovietica Unione, Taiwan, Tagikistan, Turkmenistan, Ucraina, Uzbekistan o Zaire.

O’Brien, senza dubbio, ama le banche centrali perché finanziano il grande governo. E, presumibilmente, gli piacciono i grandi finanziamenti governativi perché molte guerre sono possibili solo con i soldi che i governi ottengono dai trucchi delle banche centrali. Quindi, quello che sta davvero dicendo è che è un peccato che Bitcoin non venga utilizzato per finanziare il complesso industriale militare che Eisenhower ha avvertito stava esercitando un’influenza ingiustificata, ed è davvero un peccato che più persone non vengano mandate all’estero al massacro. persone in altri paesi. In realtà, è così orribile che Bitcoin venga utilizzato solo da persone che acconsentono ad accettarlo.

Certo, il valore di un bitcoin potrebbe diminuire in modo significativo. In effetti, è molto probabile che bitcoin continuerà a subire aumenti di prezzo, seguiti da cali, fino a raggiungere la massa critica. Tuttavia, non può davvero fallire, a meno che Internet stesso non fallisca.

Valore intrinseco di Bitcoin

Bitcoin, secondo O’Brien, “non ha alcun valore intrinseco”, il che è certamente un’affermazione interessante. Forse pensa che il dollaro USA sia ancora legato all’oro o abbia un valore intrinseco. Ovviamente no. Il dollaro USA, l’euro dell’UE, la sterlina britannica, sono tutti pezzi di carta o voci digitali in un sistema informatico – non sono legati a nulla con un valore intrinseco. Il presidente Nixon ha eliminato le ultime vestigia del gold standard nel lontano 1971.

Ma bitcoin rappresenta un valore intrinseco. Ogni bitcoin aggiunto alla blockchain rappresenta la prova del lavoro, la prova di una funzione hash applicata alle transazioni di registro pubblico della valuta bitcoin. Gigabyte di dati sono coinvolti nella blockchain. La potenza di elaborazione della rete bitcoin è più potente di ogni supercomputer al mondo messo insieme. Infatti, grazie al progresso degli ASIC SHA-256, quando si tratta di risolvere i blocchi sulla rete Bitcoin e di elaborare le transazioni, è abbastanza probabile che anche se tutti i computer del mondo dovessero essere uniti e iniziare il mining bitcoin, non sarebbero uguali alla potenza della rete attuale.

Il bitcoin è stato sopravvalutato per un periodo. Aveva seguito un tasso di crescita costante, e poi l’esplosione al rialzo all’inizio del 2013 è stata alimentata dalla speculazione, dalla manipolazione e da un enorme afflusso di capitali. Tuttavia, Bitcoin potrebbe ora tornare a una valutazione normale, il che potrebbe portare a una minore volatilità e a un lento aumento costante.

Prezzo di Bitcoin dal 2013-2015

Bitcoin è solo per l’acquisto di droghe

O’Brien afferma, falsamente e nel modo più diffamatorio possibile, che “quasi nessuno lo usa per acquistare qualcosa di diverso dalla droga”. Mentre Bitcoin è accettato in alcuni siti di farmacie tradizionali, è chiaramente utilizzato da almeno centinaia di migliaia e probabilmente milioni di individui per effettuare tutti i tipi di acquisti, dal caffè ai libri di testo agli stipendi. O’Brien non ha assolutamente alcuna prova che “nessuno lo usi per comprare altro che droghe”, quindi non si preoccupa di offrirne. Sfortunatamente, non possiamo fornire la prova di cosa, esattamente, le persone stanno usando i loro bitcoin per acquistare.

Tuttavia, come Microsoft, Overstock, Expedia, Tiger Direct, Newegg, PiattoOkcupid, Shopify, e a pletora di altre società accetta Bitcoin per il pagamento, è abbastanza facile da indovinare. Le persone usano i bitcoin per comprare quello che vogliono. Quando aggiungi Gyft Inoltre, che consente agli utenti di utilizzare bitcoin per acquistare carte regalo utilizzabili in luoghi in cui Bitcoin non è accettato, è davvero difficile trovare molte cose di cui la persona media ha bisogno e che non potrebbero acquistare utilizzando BTC. Poi c’è il fatto che Bitpay ha segnalato l’elaborazione di oltre $ 1 milione in pagamenti BTC al giorno nel 2014. Considerando che Bitpay è solo un processore di pagamento Bitcoin e non offre i suoi servizi alle aziende che vendono droghe illegali, ciò sembra contraddire la dichiarazione di O’Brien.

Decentralizzazione di Bitcoin e creazione di nuovi Bitcoin

Parte di ciò che descrive come la valuta Bitcoin è corretto. “Bitcoin, ricorda, è una” valuta “digitale che ti consente di inviare denaro online senza bisogno di una banca per confermarlo. Questo perché sostituisce una rete decentralizzata di intermediari con un unico intermediario “. Senza dubbio, O’Brien pensa che una sola grande banca sarebbe meglio di migliaia, o centinaia di migliaia, di piccole banche. Il che è strano, perché nel loro rapporto annuale del 2011, la Federal Reserve di Dallas lamentava che entro il 2010 migliaia di banche americane avevano cessato l’attività e oltre la metà di tutte le attività finanziarie nel paese era controllata da soli cinque giganteschi conglomerati bancari, che avevano per essere salvati nel 2008-09 perché erano “troppo grandi per fallire”. La decentralizzazione sembra una benedizione, in confronto.

Ma poi O’Brien va storto, di nuovo. Afferma: “E invece di pagare loro le tasse, li paga con nuovi Bitcoin”. Ma non è così. No, il protocollo Bitcoin non sarebbe potuto andare avanti senza pagare i minatori Bitcoin in nuovi bitcoin perché c’erano pochissime transazioni su cui riscuotere le commissioni. Ma oggi ci sono oltre 80.000 transazioni al giorno in molti casi e fino a 105.000 negli ultimi giorni. Ad ogni transazione è associata una piccola commissione. Nel tempo, il numero di nuovi bitcoin creati con ogni blocco aggiunto alla catena diminuirà e alla fine si fermerà. Finora, nel tempo, il il numero di transazioni bitcoin ha continuato a crescere, ed è ancora in aumento. Presto, vedremo un cross-over e più denaro verrà fornito ai minatori di Bitcoin e ad altri, dalle commissioni di transazione di quanto fornito nel nuovo Bitcoin. Tuttavia, tali sfumature non sono coerenti con il desiderio di O’Brien di dare un calcio a Bitcoin mentre è al di sotto del massimo del 2013 e continuare a prenderlo a calci, indipendentemente dal fatto che le cose che dice siano vere o meno.

Le transazioni irreversibili di Bitcoin sono negative?

La serie di sciocchezze che è disposto a dire sembra quasi infinita, ma stiamo arrivando alla fine. Dice che a causa del modo in cui funziona il registro pubblico decentralizzato di Bitcoin, le transazioni di bitcoin sono irreversibili e, quindi, attraenti per gli hacker criminali. Non fa notare che i bonifici bancari dopo 24 ore sono irreversibili, a meno che tu non abbia tempo e denaro per ottenere un ordine del tribunale, entro il quale i fondi sono sicuramente esauriti. Né sembra che gli importi che un numero enorme di commercianti abbia accettato fondi di carte di credito, fornito beni o servizi e abbia visto quei fondi rimossi da truffatori criminali che affermano falsamente di non aver ottenuto ciò per cui hanno pagato. Certo, è preoccupato che i consumatori non possano fare ricorso, ma se i commercianti si fanno fregare, è un costo per fare affari, giusto? O lo era prima di Bitcoin.

Stranamente, O’Brien sembra pensare che gli ultimi supercomputer vengano utilizzati per risolvere le funzioni hash di Bitcoin. Sembra essersi perso le reti di circuiti integrati per applicazioni specifiche, noti anche come ASIC, in fase di implementazione per il mining di Bitcoin anziché. Quindi, sembra un po ‘sciocco.

In diversi punti, afferma che tutti i miner di bitcoin hanno preso in prestito pesantemente per finanziare la loro espansione senza mostrare prove per questa affermazione. È certamente possibile utilizzare attrezzature, anche specifiche per l’applicazione, come garanzia per il prestito. Ma le finanze di molti miner di bitcoin non sono una questione di dominio pubblico, in quanto non sono società quotate in borsa. Indica che un gruppo minerario va in default, ma non fa alcuno sforzo per valutare i profitti di altri miner di bitcoin.

Poi afferma: “Ma a lungo termine, siamo tutti morti, e anche Bitcoin potrebbe esserlo”. Non ci sono certamente prove empiriche per la mia morte … ancora. E Bitcoin, oggi, vale il 541% in più di quanto non fosse alla fine del 2010. Pochissime valute possono dirlo, e anche meno “investimenti”. Bitcoin è tutt’altro che morto e non c’è nulla che suggerisca che stia andando in quella direzione.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me