La guida per principianti ai fork di Bitcoin

La guida per principianti ai fork di Bitcoin

Un Bitcoin Fork è un termine che descrive una divisione nella rete Bitcoin. Un fork può portare alla creazione di nuove monete che possono essere rivendicate dai proprietari esistenti di Bitcoin. In questo post spiegherò in dettaglio cosa sono i fork di Bitcoin, quali rischi comportano e come rivendicare le monete generate dai fork in modo sicuro.

Non ti piace leggere? Guarda invece la guida video

Riepilogo delle fork di Bitcoin

Un fork di Bitcoin si verifica quando il nuovo codice viene “ramificato” dal codice sorgente di Bitcoin per modificare leggermente le regole della rete Bitcoin. Forcelle morbide che giocano bene con le vecchie regole e forchette rigide che creano nuove regole completamente.

Gli hard fork portano alla creazione di nuove monete che rispettano queste nuove regole. Ogni persona che deteneva Bitcoin prima del fork, ora riceverà nuovi “forkcoin” pari all’importo delle sue partecipazioni in Bitcoin al momento del fork.

I forkcoin possono essere richiesti liberamente utilizzando metodi fai-da-te o utilizzando servizi, che eliminano i problemi ma possono addebitare commissioni considerevoli.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Queste sono le fork di Bitcoin in poche parole. Se vuoi una spiegazione più dettagliata sui fork di Bitcoin continua a leggere. Ecco cosa tratterò:

 

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

1. Cos’è un fork di Bitcoin?

Ho discusso dei fork di Bitcoin inizialmente nel 2017, quando Bitcoin Cash stava uscendo. Se vuoi una spiegazione tecnica robusta, puoi leggere il post originale. Se vuoi la spiegazione veloce, sporca, facile da capire, continua a leggere …

Un fork di Bitcoin è fondamentalmente un’alterazione dell’attuale codice (o protocollo) Bitcoin. Significa che qualcuno sta cambiando le regole della rete Bitcoin. Sembra confuso? Lasciate che vi faccia un esempio.

Immagina di giocare a un gioco con migliaia di persone da tutto il mondo e poi qualcuno dice: “Cambiamo le regole”. Normalmente, affinché il gioco funzioni correttamente, tutti devono concordare le regole da modificare. Se ciò accade, la modifica viene implementata e tutto continua normalmente.

Tuttavia, se non c’è un ampio consenso sulla modifica, verranno create due versioni del gioco: una con le vecchie regole e l’altra con le nuove regole. In altre parole, ci sarà un bivio nel gioco.

Lo stesso può accadere con il codice di Bitcoin. In generale, quando si verifica un fork, avrai un “Bitcoin originale” e un “nuovo Bitcoin”.

Il Bitcoin Cash Fork

Nell’agosto 2017, un fork di Bitcoin ha portato all’esistenza una nuova moneta: Bitcoin Cash. Bitcoin Cash ha inizialmente modificato la dimensione del blocco da 1 MB a 8 MB in modo da poter elaborare più transazioni con ogni blocco.

C’è stato chi ha sostenuto questo cambiamento ed è passato alla nuova moneta chiamata Bitcoin Cash (BCH), e c’è stato chi ha deciso di rimanere con le regole originali e continuare a utilizzare il Bitcoin originale.

Naturalmente, questa è una spiegazione molto semplificata dei fork, poiché non tutti i fork sono creati uguali.

Ci sono forchette morbide, che consentono alle nuove regole di giocare bene con le vecchie regole e non creano nuove monete. Inoltre ci sono forchette dure, che non lo consentono e portano alla creazione di una moneta completamente diversa. Tuttavia, la maggior parte dei fork di Bitcoin di cui hai sentito parlare sono di solito hard fork.

2. Perché dovrei preoccuparmi delle forchette?

Ci sono diversi motivi per cui dovresti preoccuparti dei fork di Bitcoin:

Quest’ultimo numero richiede qualche spiegazione in più, torniamo alla nostra analogia con il gioco:

Immagina che il tuo gioco sia in esecuzione da molto tempo e le persone abbiano già accumulato una notevole quantità di punti. Adesso qualcuno vuole cambiare le regole ma non vuole che tutti perdano i loro punti.

Per essere sicuri di ciò, si decide che il nuovo gioco con le nuove regole inizierà con tutti che avranno lo stesso numero di punti che avevano prima che le regole fossero cambiate.

Quindi, se, ad esempio, avevi 150 punti nel gioco originale, potresti unirti al nuovo gioco e iniziare con 150 punti. In effetti, potresti persino giocare entrambi i giochi in parallelo e avere 150 punti in ciascuno.

Come vengono assegnate le monete biforcute?

Quando si verifica un fork, le persone che decidono di biforcare Bitcoin dicono: “Guarda, non ci piacciono le regole originali, vogliamo creare nuove regole. Quindi, a partire dal blocco numero 453.342 (ad esempio), passeremo alle nuove regole. “

Una volta raggiunto il suddetto blocco, tutti i possessori di Bitcoin avranno ora due tipi di Bitcoin: quello originale e quello nuovo. I possessori hanno una quantità di Bitcoin biforcuta pari alla quantità di Bitcoin originali in loro possesso al momento del fork.

Quindi, se, ad esempio, avevi 1 Bitcoin in tuo possesso quando si è verificato il fork, avrai ancora quel Bitcoin, ma potrai anche rivendicare 1 “nuovo Bitcoin” sulla rete che esegue il “nuovo Bitcoin regole”.

Ma c’è un problema … questo non avviene automaticamente.

Dovrai richiedere queste nuove monete. Poiché ogni nuova moneta ha un meccanismo di rivendicazione diverso, non sarò in grado di coprirle tutte ma toccherò alcuni dei punti principali più avanti nel post.

Una volta che hai richiesto le tue nuove monete, puoi conservarle o venderle se sono scambiate in borsa, proprio come con qualsiasi altra risorsa crittografica che hai.

In altre parole, grazie al fork puoi praticamente generare denaro per niente; tutto ciò che hai fatto è stato rivendicare monete dal nulla e venderle in cambio.

Soldi facili … Oppure no?

3. Il lato oscuro dei fork di Bitcoin

Quando la tendenza al fork è iniziata con Bitcoin Cash nel 2017, sembrava che il fork fosse un modo legittimo per esprimere il malcontento per la strada che Bitcoin stava prendendo.

Tuttavia, da allora i fork sono diventati abbastanza simili tra loro e sembra che il motivo principale per crearli avesse più a che fare con il marketing che con l’ideologia reale..

In poche parole, se qualcuno pensa di poter creare una moneta migliore di Bitcoin, può creare un altcoin nuovo di zecca: non è necessario creare un clone di Bitcoin, giusto?

Secondo me, come stanno le cose oggi, gli sviluppatori decidono di fare il fork di Bitcoin per tre motivi principali:

Buzz di marketing

Un po ‘come gli ICO, i fork di Bitcoin sono un modo per raccogliere fondi. Tutti cercano di ottenere monete gratuite, quindi le persone cercano attivamente informazioni (stai leggendo questo articolo, vero?). Quale modo migliore per vedere il tuo progetto senza molto lavoro? Dì solo che stai biforcando Bitcoin e hai tutta l’attenzione che desideri.

Soldi veloci per gli sviluppatori

Alcuni di questi fork non sono realmente copie della storia di Bitcoin. Le regole sono cambiate in modo tale che gli sviluppatori ricevano una grande quantità iniziale della nuova moneta, che possono poi scaricare sul mercato una volta che la moneta inizia a essere scambiata.

In altre parole, gli sviluppatori avrebbero potuto sviluppare una criptovaluta da zero, ma hanno deciso di diramarla da Bitcoin in modo che possano avere una buona quantità di buzz e monete con cui iniziare.

Fregature

Alcune forchette, come Bitcoin Platinum, sono truffe a tutto campo. Le truffe possono presentarsi sotto forma di fork creati per abbreviare il prezzo di Bitcoin (ad esempio, Bitcoin Platinum) o qualcosa di più elaborato come i fork creati per rubare i veri Bitcoin degli utenti nel processo di rivendicazione della nuova moneta (ad esempio. Portafoglio falso Bitcoin Gold).


4. Guida passo passo per la rivendicazione delle forche

Passaggio 1 – Linee guida importanti

La rivendicazione di forkcoin comporta rischi considerevoli e richiede una conoscenza avanzata. Prima di procedere ulteriormente per richiedere monete da una forchetta, assicurati di leggere i seguenti suggerimenti per la sicurezza e le linee guida generali:

Linea guida n. 1: sposta le tue monete in un nuovo portafoglio

Non posso enfatizzarlo abbastanza (e probabilmente lo ripeterò di nuovo in seguito), ma l’unica regola che dovresti sempre seguire prima di provare a rivendicare qualsiasi forkcoin è spostare i tuoi Bitcoin in un nuovo portafoglio Bitcoin con una nuova frase seed.

Ad un certo punto dovrai condividere la tua chiave privata con il portafoglio del fork o uno strumento di rivendicazione del fork. Non vuoi condividere una chiave privata di un portafoglio Bitcoin attivo.

Poiché non puoi mai essere sicuro del nuovo software, l’unico modo sicuro per richiedere forkcoin è prima spostare tutti i tuoi bitcoin su un nuovo portafoglio. Una volta che il BTC è stato spostato in modo sicuro, non può essere danneggiato. Fare questo passaggio eliminerà il rischio che i tuoi Bitcoin vengano rubati.

Nota: se stai ancora utilizzando un portafoglio Bitcoin legacy (con indirizzi che iniziano con 1), rivendicare questi fork è un’ottima motivazione per spostare le tue monete su un portafoglio SegWit. In questo modo ridurrai tutte le tue commissioni di transazione future e ti preparerai a utilizzare la rete Lightning.

Linea guida n. 2: impara a conoscere il fork

Come regola generale, suggerirei di leggere un po ‘su un progetto, prima di fare qualsiasi passo per rivendicare la sua moneta. Scopri chi sono gli sviluppatori, qual è il loro track record, quanto sono lontani nella loro road map, cosa hanno scritto altre pubblicazioni su di loro e simili.

Se tutto ciò ha senso per te, allora forse il fork è davvero legittimo.

Linea guida n. 3: rischio vs. Ricompensa

Anche se un fork è legittimo, non significa che valga la pena affrontare la seccatura di rivendicare le sue monete. Il processo di richiesta è solitamente complicato e rischi di perdere le tue monete se non sai esattamente cosa stai facendo.

Supponiamo che tu abbia 0,5 Bitcoin e che tu sia idoneo per 0,5 Bitcoin Gold. Non sono sicuro che il profitto immediato valga il rischio. Questa è una decisione personale che dovresti prendere.

Per determinare il rapporto rischio-rendimento ci sono diversi aspetti che dovresti controllare:

Altezza forche

Questa è l’ora e la data (misurate in Altezza del blocco Bitcoin) quando è avvenuta la biforcazione. Qualsiasi indirizzo in un portafoglio Bitcoin che conteneva un valore al momento del fork sarà idoneo per i premi forkcoin. Un indirizzo Bitcoin che ha ricevuto valore dopo il fork non sarà idoneo per alcun forkcoin.

Rapporto di ricompensa

I forkcoin vengono spesso assegnati in proporzione diretta alla quantità di bitcoin in ciascun indirizzo (ad esempio 1.582 forkcoin per 1.582 BTC) ma questo rapporto può variare. Ad esempio, Bitcoin World assegna 10.000 BTW per ogni 1 BTC.

Protezione replay delle transazioni

Su alcuni fork, qualcuno con cattive intenzioni potrebbe trasmettere sulla rete originale la transazione che hai inviato sulla rete fork, e così facendo rubare le tue monete. Assicurati che una forchetta abbia protezione dalla risposta alla transazione per proteggerti da tali casi.

Mercati disponibili

Devi assicurarti dove puoi vendere o scambiare i tuoi forkcoin una volta che li hai rivendicati. Forchette piccole e sconosciute potrebbero non essere nemmeno scambiate. Alla fine, non vuoi rischiare i tuoi Bitcoin per monete che non possono essere scambiate con denaro reale.

Linea guida n. 4: scegli la tua guida con saggezza

Segui le guide solo da portafogli noti (es.TREZOR, Ledger, ecc.) O pubblicazioni accreditate. Tuttavia, tieni presente che alla fine sono i tuoi soldi e nessuna pubblicazione sarà in grado di assumersi la responsabilità se fai qualcosa di sbagliato lungo la strada.

Fase 2 – Preparazioni iniziali

Esporta le tue chiavi private

Per richiedere la maggior parte dei forkcoin, è necessario esportare le chiavi private dal tuo vecchio portafoglio utilizzando un formato leggibile dallo strumento di importazione (descritto di seguito). Consulta la documentazione del tuo portafoglio specifico per istruzioni su come esportare le tue chiavi private.

Nella maggior parte dei casi, verrà generato un file che contiene tutti i tuoi indirizzi e le rispettive chiavi private.

Alcuni portafogli, in particolare i portafogli hardware, non ti consentono di esportare le chiavi private. In questi casi, è necessario inserire la frase seed del tuo portafoglio hardware in uno strumento (come Strumento BIP39 di Ian Coleman ), che dovrebbe essere eseguito offline. Un’altra opzione è importare il tuo seme in un portafoglio HD compatibile, come Electrum.

Controlla i saldi e fai un elenco

Per risparmiare tempo, non importare chiavi private che non contengono alcun valore. Puoi usare strumenti come findmycoins.ninja per controllare il saldo forkcoin rivendicabile dei tuoi vecchi indirizzi Bitcoin.

Registra tutti gli indirizzi validi e le combinazioni di chiavi private in un file di testo o in un foglio di calcolo. Utilizza qualsiasi tipo di file che ti consenta di copiare, incollare e sostituire facilmente il testo. Il formato di registrazione dovrebbe essere una chiave privata, seguita dall’indirizzo.

Inoltre, numerare ogni voce e annotare la quantità approssimativa di Bitcoin contenuta alla data del primo fork a cui sei idoneo. La numerazione di ogni coppia di chiavi si rivelerà utile per gli ordini.

Anche prendere nota delle dimensioni può rivelarsi utile. Ad esempio, puoi estrarre l’indirizzo con il valore più grande per il finanziamento di scambio rapido o l’indirizzo con il valore più piccolo a scopo di test.

Passaggio 3: rivendicazione delle monete forate

È possibile scaricare il portafoglio ufficiale di ogni forkcoin nella maggior parte dei casi, quindi sincronizzare la sua blockchain e importare le tue chiavi private. Ma questo metodo richiede molto tempo ed è possibile che un portafoglio contenga malware.

Sono disponibili due metodi fai-da-te più sicuri e veloci per rivendicare l’attuale raccolto di forche:

Metodo fai da te n. 1 – BitPie e Bither

BitPie e Bither sono due portafogli Bitcoin. Se usati insieme, ti consentono di richiedere diverse fork coin, incluso BTP (una moneta altrimenti impossibile da vendere). Non funziona con gli indirizzi SegWit (ovvero gli indirizzi che iniziano con 3, non con 1) e ha commissioni di trasferimento / rivendicazione piuttosto elevate.

Useremo Bither per estrarre forkcoin e BitPie per venderli. C’è qualche partnership tra questi due portafogli e sembra che Bither rifiuterà gli indirizzi non BitPie durante la richiesta.

Entrambi sono presenti sul sito Bitcoin.org, quindi dovrebbero essere abbastanza affidabili. Il Bither wallet è disponibile per smartphone (inclusi Android) e desktop, mentre BitPie è utilizzato al meglio su un Android. Anche se BitPie è disponibile anche per iOS, sono stati segnalati diversi problemi durante l’utilizzo di quel sistema operativo.

Se non hai un Android o preferisci fare tutto sul tuo personal computer, installa il file Emulatore Android BlueStacks.

Avrai bisogno di un account Google per accedere a Google Play Store, al fine di installare BitPie (e Bither, se lo desideri) all’interno di BlueStacks. Potresti essere in grado di aggirare questo requisito scaricando il file .apk file.

A giudicare dall’esperienza passata, BitPie viene aggiornato con portafogli e una funzione di scambio per la maggior parte dei nuovi forkcoin. Una volta rivendicato, questo scambio può essere utilizzato anche per vendere i forkcoin.

Per una rapida panoramica del processo, guarda questo video tutorial (gli utenti alle prime armi dovrebbero utilizzare la versione testuale e non il tutorial video).

  • Apri il portafoglio Bither, completa il processo di configurazione, esegui il backup della frase seed e della password e seleziona l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra:

Entrambi i passaggi 1

  • Seleziona “Opzioni avanzate”> “Importa chiave privata”> “Dal testo della chiave privata”

Entrambi i passaggi 2

  • Incolla la tua chiave privata come testo (che dovresti aver ottenuto dallo strumento di Ian Coleman o dal tuo nuovo portafoglio).
  • Bither chiederà la password che hai impostato, a seconda che importi le chiavi private in un formato compresso o non compresso.
  • Seleziona compresso.
  • Ripeti questo processo per tutte le chiavi / indirizzi privati ​​che contengono un saldo rivendicabile.

Entrambi i passaggi 3

  • Dopo aver importato tutte le chiavi private pertinenti, fai clic su “Ottieni monete fork” in Bither:

Entrambi i passaggi 4

  • Seleziona il forkcoin che desideri richiedere:

Entrambi i passaggi 5

  • Qui è stato selezionato BCH. Gli indirizzi vengono visualizzati a sinistra e il loro saldo esigibile è a destra. Gli indirizzi rivendicati in precedenza verranno contrassegnati come “Hai già XXX”.
  • Fare clic su tutti i saldi “Getable”:

Entrambi i passaggi 6

  • Bither richiederà specificamente un indirizzo BitPie da inviare a:

  • Apri BitPie
  • Completa il processo di configurazione,
  • eseguire il backup del seme e passare
  • Puoi passare da una moneta all’altra dal menu a tendina in alto a sinistra:

  • Qui viene selezionato Bitcoin. Passa a qualsiasi forkcoin che desideri richiedere all’interno di Bither e premi la scheda “Ricevi”:

  • Facendo clic sull’indirizzo visualizzato sotto il codice QR, lo coperai negli appunti:

Torna a Bither, inserisci l’indirizzo e fai clic su “Ottieni”:

  • Dopo alcuni secondi, dovresti ricevere una notifica da BitPie sui fondi in arrivo. Ripeti il ​​processo dal passaggio 6 (dove fai clic su “saldo ottenibile”), fino a quando non vengono rivendicati tutti gli indirizzi.

Avviso: l’interfaccia utente di BitPie è tale che è facile selezionare erroneamente la moneta sbagliata. Controlla sempre di utilizzare il tipo corretto di moneta, al fine di richiedere il tuo indirizzo di ricezione.

Metodo fai da te n. 2: il reclutatore di forchette di Ymgve

Un altro modo fai-da-te per rivendicare forkcoin è l’eccellente script di Ymgve. Lo script di Ymgve supporta gli indirizzi SegWit e ha tariffe di mining inferiori rispetto a BitPie / Bither, il che gli conferisce un vantaggio significativo rispetto al metodo precedente.

Inoltre, lo script di Ymgve ti consente di inviare monete a qualsiasi indirizzo, quindi le monete rivendicate possono essere inviate direttamente al conto di deposito del tuo scambio.

Sul lato negativo, lo script richiede l’uso della riga di comando ed è un po ‘più complicato.

Mentre lo script apparentemente richiede di inserire circa 180 caratteri casuali per ogni indirizzo che rivendichi, il carico di lavoro può essere notevolmente ridotto con alcune operazioni di copia, incolla e sostituzione giudiziose. In questa guida condividerò il mio metodo copia-incolla che mi fa risparmiare molto tempo.

  • Visitare il GitHub pagina. Spiegherà che devi prima installare il linguaggio di programmazione Python 2 (non 3), che puoi scaricare Qui.
  • Scarica lo script come file .zip:

  • Fare riferimento all’elenco degli indirizzi richiedibili (all’inizio di questo capitolo).
  • Cerca ciascuno di questi indirizzi utilizzando un qualsiasi block explorer Bitcoin e trova l’ID transazione (txid) dell’ultima transazione prima del forktime.
  • Inserisci ogni txid nel tuo elenco, sopra la chiave privata.
  • Sopra TXID, inserisci il seguente testo: python claimer.py XXX (XXX è un sostituto del codice ticker di qualsiasi moneta che desideri richiedere, ad esempio BCH, BPA, ecc.). Il formato del tuo elenco dovrebbe ora assomigliare a questo (le parti da copiare e incollare hanno uno sfondo evidenziato):

Elenco

* Assicurati che il tuo elenco non contenga interruzioni di riga (“entra”), in quanto le informazioni verranno inserite su più righe quando vengono incollate nello script, il che causa il fallimento dello script.

In questo ordine, questo elenco ti farà risparmiare molto tempo quando inserisci comandi per più indirizzi e forkcoin nello strumento di reclamo di Ymgve.

L’immissione manuale dei comandi necessari richiederà un’eternità e ha un’alta probabilità di errore.

  • In Windows, non eseguire Python dal suo file .exe. Anziché, avvia una finestra di comando e vai alla directory dove hai installato lo script. Se usi Linux, non dovresti avere problemi con questo passaggio.
  • Seleziona la moneta che desideri richiedere, ad es. BPA.
  • Salva l’elenco utilizzando un nome file che rifletta la moneta che intendi rivendicare (ad esempio, scriptBPA.txt).
  • Utilizza la funzione “Sostituisci tutto” del tuo editor di testo per sostituire XXX con il codice della moneta (XXX diventa BCH).
  • Importante! Prima di eseguire il comando, assicurati di essere in grado di ritirarti dallo scambio senza completare le procedure di verifica! Questo è un passaggio molto importante; Nel caso in cui queste procedure falliscano o lo scambio richieda informazioni che non sei disposto a condividere, potresti finire con le tue monete intrappolate.
  • Utilizza la funzione “Sostituisci tutto” del tuo editor di testo per impostare l’indirizzo Forkcoin di destinazione su quello corretto per depositare forkcoin sull’exchange scelto.
  • Evidenzia e copia (CTRL-C o fai clic con il pulsante destro del mouse) le seguenti informazioni dall’elenco:

Python claimer.py BCX [o qualsiasi altro coin-ticker supportato che stai rivendicando]

TXID

Chiave privata

Indirizzo Bitcoin di origine

Indirizzo Forkcoin di destinazione

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla finestra di comando, incollare queste informazioni nella riga di comando e fare clic su “Invio”. Se tutto è corretto, lo script ti chiederà di confermare il tuo comando inserendo il seguente testo:

Invio monete sulla rete [pertinente] e accetto i rischi.

Puoi copiare il testo sopra per incollarlo, poiché dovrà essere inserito di nuovo per ogni indirizzo che rivendichi. In alternativa, se hai già inserito la dichiarazione di non responsabilità, dovresti essere in grado di ripeterla automaticamente premendo la freccia su.

  • Consentire l’esecuzione dello script per un po ‘. O fallirà, riuscirà (di solito entro un minuto circa) o si bloccherà in un ciclo di nuovi tentativi di connessione. In quest’ultimo caso, puoi annullare lo script (control-C in Windows) e andare avanti. Prendi nota di cosa è successo con ciascun indirizzo, in modo da poter riprovare con indirizzi non riusciti o bloccati in un secondo momento.
  • Sposta in basso l’elenco di indirizzi e chiavi private. Una volta raggiunta la fine, salva il file con il nome del prossimo forkcoin che desideri richiedere, quindi sostituisci i codici ticker e l’indirizzo di destinazione.
  • Ripeti come desideri o fino a quando tutti i tuoi forkcoin non vengono rivendicati.

Considera l’idea di inviare a Ymgve una nota di ringraziamento sulla sua eccellente sceneggiatura, che continua a migliorare. Ecco il suo indirizzo Bitcoin: 1HDW5sy8trGE8mEKUtNacLPGCx1WRtebnp

Servizi di reclamo forche

Se non ti piace l’approccio fai-da-te, puoi pagare una percentuale (di solito intorno al 5%) dei tuoi profitti con forkcoin agli esperti che gestiranno il processo per te. Questo è il modo più semplice, ma non posso garantire per nessuno di questi servizi poiché non li ho mai utilizzati.

Quelli elencati qui sembrano tutti aver ricevuto molti feedback positivi. Oltre a CoinPanic, richiederanno le tue chiavi private.

  • Utente Reddit Camku può rivendicare e vendere praticamente qualsiasi cosa e sembra molto utile.
  • CoinPanic è un servizio interessante, che non richiede le tue chiavi private per la rivendicazione.
  • Loyce ha un servizio di rivendicazione sul forum BitcoinTalk e ha molti feedback positivi.

Servizi fai da te vs rivendicazione

BitPie è abbastanza semplice (anche se non privo di bug e ritardi) ed è attualmente l’unico modo per vendere il forkcoin noto come Bitcoin Pay (BTP).

Sebbene lo scambio BitPie di solito abbia prezzi peggiori rispetto agli scambi regolari, non richiede alcuna informazione personale. Dovresti evitare di archiviare fondi a lungo termine nel portafoglio BitPie, poiché le sue proprietà di sicurezza sono sconosciute.

Il copione di Ymgve è eccellente. Probabilmente estrarrai la maggior parte dei BTC e dell’istruzione utilizzandolo. Poiché di solito viene aggiornato ogni volta che viene rilasciata una moneta valida, sarà probabilmente il percorso più rapido per richiedere e vendere nuovi forkcoin.

Ha commissioni basse e supporta molte monete. Tuttavia, può richiedere un po ‘di tempo ed è forse complicato per i nuovi arrivati.

I vari servizi di reclamo possono farti risparmiare un sacco di problemi e consentirti di vendere in vari scambi senza i processi di verifica. Tuttavia, questi servizi richiedono una percentuale e richiedono fiducia. Cerca ogni servizio o fornitore prima di utilizzarlo!


5. conclusione

I fork di Bitcoin sono modifiche apportate alle regole o al protocollo Bitcoin; Le forcelle morbide sono lievi modifiche che si conformano alla moneta esistente mentre le forcelle dure danno luogo a un nuovo tipo di moneta. I fork di Bitcoin ti consentono di rivendicare monete dal nulla, tuttavia, devi stare attento a non essere truffato.

Esistono diversi modi per richiedere monete dalle forchette; I metodi fai-da-te offrono tariffe migliori e maggiore sicurezza durante l’utilizzo dei servizi di reclamo sono più veloci e più facili, ma la maggior parte ti addebiterà una commissione del 5%. 

Credo che in futuro il ronzio generale sui fork probabilmente si spegnerà, poiché sempre più persone capiscono che molti dei fork sono solitamente inutili e non hanno alcuna chiara ideologia dietro.

Questo è tutto! Se hai commenti o esperienze personali sui fork che desideri condividere, fammelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map