Non dovremmo cercare di adattare Bitcoin alle strutture legali esistenti

Le opinioni di questo autore non riflettono necessariamente quelle di Coin Brief.

Discussione della comunità sulla proposta di regolamento sui Bitcoin del NYDFS

Le ultime settimane sono state ricche di discussioni BitLicense, la proposta Bitcoin regolamento proveniente dal Dipartimento dei servizi finanziari di New York (NYDFS). Guidato da Ben Lawsky, il Dipartimento ha intrapreso la creazione di un sistema di licenze a cui tutte le società di Bitcoin che fanno affari nello stato di New York dovrebbero essere conformi. Questa proposta di regolamento, ovviamente, è stata accolta con animosità dalla comunità. La maggior parte dei membri della comunità Bitcoin concorda sul fatto che BitLicense, se convertito in legge nella sua forma attuale, aumenterebbe il costo del business e quindi limiterebbe la concorrenza e comprometterebbe la privacy dei consumatori, per lo meno. Alcuni membri della comunità, che adottano un approccio più ideologico alla regolamentazione dei Bitcoin, hanno sostenuto che qualsiasi legge riguardante la valuta digitale affatto minerebbe lo scopo della creazione di Bitcoin, quindi dovremmo astenerci dall’approvare qualsiasi legislazione sulla valuta digitale.

Erik VoorheesErik Voorhees

Nonostante l’opposizione della comunità alla proposta BitLicense, non c’erano molti membri influenti della comunità Bitcoin che si sono fatti avanti e si sono espressi contro il NYDFS fino alle ultime settimane. I primi due giocatori famosi nel mondo delle criptovalute che si sono espressi contro il regolamento – di cui questo autore è a conoscenza – sono stati Andreas Antonopoulos ed Erik Voorhees. Questi due uomini hanno parlato di BitLicense per un po ‘, ma due delle loro discussioni più recenti sulla proposta del NYDFS possono essere trovate qui: Andreas Antonopoulos parlando con Jeffrey Tucker e Erik Voorhees parlando con Sean Wince di Coin Brief. Seguendo questi due membri della comunità, Jim Harper, il consulente per la politica globale della Bitcoin Foundation, ha scritto un lettera aperta al NYDFS e ha chiesto, tra le altre cose, un’estensione del periodo di commento. Dopo la pubblicazione di questa lettera aperta, Jeremy Allaire di Circle, la Camera di commercio digitale e rappresentanti del Mercatus Center hanno avanzato le proprie risposte, il che ha sottolineato la necessità di un lungo periodo di commenti pubblici.

Tuttavia, i loro commenti non erano così orientati al libero mercato come le opinioni di Antonopoulus e Voorhees. La Fondazione, nello specifico, ha adottato un approccio decisamente anti-libertà alla futura regolamentazione dei Bitcoin. Jinyoung Englund, il direttore delle comunicazioni per la Fondazione, in risposta al mio OP-ED sulla lettera di Jim Harper al NYDFS, ha fornito a Coin Brief diversi documenti che avrebbero dovuto servire come esempi della posizione ufficiale della Fondazione sulla regolamentazione dei Bitcoin, poiché le mie accuse contro di loro erano apparentemente sbagliate. Un documento in particolare era un file trascrizione di una testimonianza tenuto da Marco Santori, presidente del comitato per gli affari normativi della Bitcoin Foundation, in un’audizione sulla proposta di BitLicense di New York. In questo discorso, Santori ha dichiarato esplicitamente di sostenere l’uniforme, globale, Regolamento Bitcoin. Considerando il fatto che stava testimoniando a nome della Fondazione, dobbiamo presumere che questo tipo di regolamentazione sia ciò che anche il resto della Fondazione spera di ottenere.

Consideriamo queste audizioni come la continuazione di una conversazione tanto necessaria tra gli stati e il governo federale su come sviluppare un sistema normativo semplificato, standardizzato e completamente protettivo per gli Stati Uniti nel loro insieme e forse a livello internazionale.

Cercare di negoziare il regolamento Bitcoin è una perdita di tempo, Siamo solo in un processo transitorio

Jim HarperJim Harper

Perché la Fondazione, insieme ad altre organizzazioni e individui, sta adottando un tale approccio politico alla regolamentazione dei Bitcoin? Perché stanno sprofondando così tanto tempo, sforzi e così tanto denaro della comunità nella macchina politica? È molto improbabile che ottengano risultati significativi; il minuscola estensione per il periodo di commento pubblico per BitLicense è un perfetto, ma triste esempio dell’inutilità della tattica della Fondazione di implorare i politici. E questa affermazione non è solo in riferimento alla difesa del libero mercato. Anche l’obiettivo della Fondazione di stabilire una regolamentazione globale sui Bitcoin che sia “vantaggiosa” e guidata dalla comunità non sarà raggiunto. I regolatori approveranno qualsiasi tipo di legge desiderino, indipendentemente da chi si oppone a loro o da quanto forte urlano i loro nemici.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Inoltre, se Bitcoin raggiungerà mai il suo pieno potenziale e diventerà una valuta accettata a livello globale, l’intera fase di integrazione della valuta digitale nelle infrastrutture finanziarie esistenti è completamente temporanea. Pertanto, non dovremmo sprecare così tanto tempo e denaro cercando di ragionare con burocrati e politici: sta deviando grandi quantità di capitale da progetti Bitcoin veramente produttivi e in battaglie politiche temporanee e infruttuose. Bitcoin è stato progettato per funzionare al di fuori dei sistemi finanziari tradizionali, quindi cercare di integrarlo in questi sistemi è nella migliore delle ipotesi farsesco.

Il futuro di Bitcoin sta sostituendo il sistema attuale

bancaBitcoin è progettato per sostituire il sistema bancario tradizionale, non per operare parallelamente ad esso. Questa caratteristica non può essere evitata. Scambi di bitcoin, Bancomat, e carta di debito fungono da punti di accesso o intermediari tra fiat e Bitcoin in questo processo transitorio da un sistema all’altro. Quindi sì, l’integrazione parziale della valuta digitale nei sistemi tradizionali è vantaggiosa. Tuttavia, fare pressioni per la regolamentazione, e poi implorare i burocrati di essere misericordiosi nei loro editti, vanifica completamente lo scopo di facilitare il periodo di transizione necessario. Gli sforzi della Bitcoin Foundation e delle sue controparti mirano a portare Bitcoin nello status quo e mantenerlo lì. Ma non può rimanere lì più a lungo di quanto ci vuole alla popolazione per lasciare la fiat e adottare la criptovaluta.

I regolatori possono approvare tutte le leggi draconiane che vogliono, ma non servirà a nulla; se Bitcoin accumula una domanda di mercato abbastanza ampia, prospererà di fronte a qualsiasi tentativo di reprimerlo. Il punto è che Bitcoin non dovrebbe essere “sicuro”. Non può essere legato in modo permanente a nessuna agenzia governativa o insieme di leggi. E non è nemmeno necessario che lo sia. Gli sviluppi nell’ecosistema crittografico hanno più che dimostrato che un mercato libero e non regolamentato è in grado di risolvere i problemi in modo efficiente. In poche parole, coloro che stanno facendo un lavoro a tempo pieno provando a negoziare con i governi stanno, per la maggior parte, sprecando il loro tempo.

La prima regolamentazione sui Bitcoin potrebbe essere pericolosa

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Dobbiamo assicurarci che i primi regolamenti non soffocino Bitcoin. Sarebbe troppo idealistico credere che Bitcoin, nel suo stato attuale, possa sopravvivere a una legislazione confiscatoria o proibitiva. Pertanto, è necessario ragionare con i governi e combattere in una certa misura le loro proposte di regolamento. Tuttavia, non è quello che stanno facendo la Fondazione e le sue organizzazioni di pari livello. Non stanno cercando di impedire la regolamentazione, si sono già arresi, accettando l’inevitabilità di leggi restrittive sui Bitcoin e invocando la diminuzione della gravità di queste leggi.

Certo, una certa legislazione è inevitabile. Ma se la comunità dedica tanto tempo e sforzi per migliorare Bitcoin e la sua infrastruttura economica quanto urla ai burocrati, le leggi che saranno inevitabilmente approvate avranno poco o nessun effetto sull’economia di Bitcoin. L’obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere un sistema sano e transitorio per creare un ibrido tra l’infrastruttura finanziaria tradizionale e un’economia crittografica in piena regola. Pertanto, se noi dovere fare pressioni sul governo, quindi dovremmo farlo nel tentativo di prevenire una legislazione draconiana, piuttosto che incoraggiarla, con l’idea che avere il regolamento alle nostre condizioni lo renderà in qualche modo meno restrittivo.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me