Perché il tentativo della Russia di bloccare i siti Bitcoin è una questione molto più profonda

La Russia non è un paese noto per la sua ospitalità e per il rispetto della libertà di parola su Internet. Simile a The Great Firewall of China, la Russia ha creato un’organizzazione per monitorare tutte le attività su Internet e limitare l’accesso a determinate piattaforme quando necessario. Sebbene ci sia sicuramente un caso d’uso per un simile cane da guardia di Internet, le cose sono sfuggite di mano per la seconda volta in meno di un anno quando l’accesso a Wikipedia è stato limitato per diverse ore nel paese.

Contents

Il cane da guardia russo impone il blocco di Wikipedia da parte degli ISP

RoskomnadzorNon molto tempo fa, il cane da guardia di Internet della Russia ha fatto di nuovo notizia sui media per aver tentato di rompere un blocco su Wikipedia nella sua interezza. Non sono stati forniti dettagli sul motivo per cui questo blocco sarebbe stato posto in essere, ma lo sappiamo Agli ISP russi è stato ordinato di bloccare completamente Wikipedia fino a nuovo avviso.

Wikipedia è una delle piattaforme Internet più popolari oggi esistenti, in quanto è, in effetti, un’enciclopedia libera che copre praticamente qualsiasi argomento tu possa immaginare. Considerando l’avversione della Russia per la libertà di parola, specialmente su Internet, ci sono diversi scenari per cui il cane da guardia di Internet del paese ordinerebbe un blocco di Wikipedia da parte degli ISP.

[tweet_box design = ”box_02 ″] La Russia si sta posizionando come un paese che vuole soffocare qualsiasi innovazione finanziaria. [/ tweet_box]

Secondo a rapporto di CNET, il cane da guardia russo di Internet Roskomnadzor si è imbattuto in una pagina di Wikipedia che dava istruzioni su una forma specifica di cannabis. Dopo che Roskomnadzor ha contattato lo staff di Wikipedia e ha richiesto la modifica della pagina – una richiesta che è caduta nel vuoto – è stata presa la decisione di costringere gli ISP a bloccare del tutto il sito.

“La censura dei contenuti di Wikipedia è contraria alla visione di Wikimedia: un mondo in cui tutti possono accedere liberamente alla somma di tutta la conoscenza”,

Wikimedia Foundation

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Wikipedia è gestita dalla Wikimedia Foundation, un gruppo senza scopo di lucro composto da appassionati che vogliono mantenere intatta la piattaforma a tutti i costi, indipendentemente dalle richieste del governo di modificare le pagine web.

Non è un segreto che Roskomnadzor è su tutte le furie negli ultimi tempi, come il cane da guardia di Internet russo ha recentemente bloccato l’accesso a Reddit per alcune ore dopo aver scoperto un vecchio post sui funghi psichedelici. In totale, il divieto è durato circa 24 ore, dopo che gli amministratori di Reddit hanno ceduto e limitato l’accesso a quel particolare post per tutti gli utenti Internet russi.

Il motivo principale per cui Roskomnadzor ha problemi a limitare l’accesso alle pagine stesse è a causa della mancanza di attrezzature per gestire i siti protetti da SSL. Qualsiasi tentativo di bloccare una singola pagina su un sito Web protetto da SSL richiedeva hardware specifico da parte degli ISP. Poiché la maggior parte degli ISP russi non ha accesso a questa apparecchiatura, possono solo bloccare l’intero dominio, se decidono di non conformarsi.

Questa volta, il divieto di Wikipedia da parte degli ISP russi è stato revocato poco dopo l’inizio del blocco. Tuttavia, non è la prima, né sarà l’ultima volta, che Roskomnadzor farà notizia sui media mainstream. Qualche mese fa, il cane da guardia di Internet russo ha ordinato agli ISP di bloccare anche una manciata di siti Web Bitcoin.

Roskomnadzor forza il blocco per i siti web Bitcoin

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Sul tema Bitcoin e finanza, la Russia è abbastanza chiara: l’unica valuta legale nel Paese è quella emessa dal governo e dalle banche centrali. Qualsiasi altra valuta – virtuale, digitale o altro – non ha corso legale in Russia. Pertanto, anche Bitcoin, che è digitale e non emesso dalla banca centrale o dal governo russo, è illegale.

Di conseguenza, Roskomnadzor ha bloccato l’accesso a una manciata di siti Web Bitcoin all’inizio di quest’anno. Questo blocco non era solo di nuovo i siti ospitati in Russia o in lingua russa, poiché anche Bitcoin.org e BTCSec.com erano tra i siti web nella lista nera. Al momento del blocco, molte persone temevano che Bitcoin sarebbe stato proibito nel paese da quel momento in poi e il possesso di valuta virtuale sarebbe diventato un reato penale.

A peggiorare ulteriormente la situazione, nessuno dei proprietari del sito web è stato informato da Roskomnadzor prima, durante o dopo che l’accesso al proprio dominio era stato limitato. Non ci volle molto prima che la comunità russa di Bitcoin facesse sentire la sua voce, e tutti i tipi di supporto, inclusi quelli legali e di consulenza, sono stati forniti ai proprietari di siti Web interessati.

Nel maggio di quest’anno, un tribunale regionale con sede a Ekaterinburg ha annullato il divieto sui siti Web di Bitcoin precedentemente istituito da Roskomnadzor. Sebbene questa decisione sia stata motivo di cauta celebrazione tra la comunità Bitcoin, non c’era alcuna garanzia che il divieto venisse effettivamente revocato a breve.

Indipendentemente da questa decisione del tribunale, la posizione del governo russo nei confronti di Bitcoin non è cambiata molto negli ultimi mesi. Bitcoin dovrà sempre affrontare una battaglia in salita in paesi come la Russia, dove lo stretto controllo del governo e dei capitali è più importante di ogni altra cosa.

La Russia si spara ai piedi

Queste dure decisioni prese dal cane da guardia di Internet Roskomnadzor sono una chiara indicazione che i funzionari del governo russo non vogliono che nulla possa disturbare anche lontanamente la loro preziosa bolla dell’ecosistema. Il paese potrebbe trarre enormi vantaggi da Bitcoin e dalla tecnologia blockchain sottostante, ma la trasparenza non è qualcosa che il governo fa tesoro.

Roskomnadzor è una grande utilità sulla carta, ma lascia molto a desiderare nella pratica. La Russia si sta posizionando come un paese che vuole soffocare qualsiasi innovazione finanziaria prima ancora di poter prendere piede tra i cittadini. A lungo termine, questo danneggerà l’ecosistema russo più di ogni altra cosa, ed è solo questione di tempo prima che i funzionari del governo giungano alla stessa conclusione.

Immagini per gentile concessione di Shutterstock, Wikipedia

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me