Perché predire le “bolle” di Bitcoin è inutile

Disclaimer: le opinioni di questo autore non riflettono le opinioni di coinbrief.net.

Recentemente, c’è stata una tendenza al monitoraggio Prezzi dei bitcoin, e prevedere non solo dove andrà il prezzo successivo, ma anche prevedere quando sarà il prossimo Bitcoin “Bolla” sarà, sulla base di analisi statistiche dei dati di mercato. Una recente analisi prevede, sulla base delle tendenze passate, che i prezzi futuri del Bitcoin scenderanno ben al di sotto di $ 400 e potrebbero addirittura scendere fino a $ 270. Un altro fa la previsione che il mercato sia effettivamente sulla buona strada per un’altra bolla di Bitcoin alla fine dell’estate, l’esatto contrario della prima analisi. Ci sono due ragioni principali per cui fare questo tipo di previsioni è inutile, che saranno discusse in questo articolo.

In primo luogo, però, questo articolo deve essere preceduto da un chiarimento sulla metodologia della scuola austriaca di economia. Gli economisti tradizionali spesso tentano di invalidare la scuola austriaca affermando che è “non scientifica” e rifiuta i dati empirici mentre si basa esclusivamente sulla logica deduttiva per giungere alle sue conclusioni, il che renderebbe l’economia austriaca irrilevante in un mondo che, apparentemente, ha trasceso le regole di logica. Un mondo in cui il comportamento umano può essere quantificato, previsto e dettato sulla base di equazioni matematiche. Queste affermazioni semplicemente non sono vere. Gli austriaci non respingono in alcun modo il uso di dati empirici; dire che lo fanno è confondere utilizzando dati empirici con la convinzione filosofica dell’empirismo, o positivismo. Il positivismo è la convinzione che tutta la conoscenza provenga dalla raccolta e dal calcolo di dati empirici. In altre parole, i positivisti affermano che tutte le cose possono essere spiegate attraverso l’uso di una miriade di modelli statistici e altri modelli matematici. Questa filosofia cerca di applicare la metodologia delle scienze naturali a tutti gli aspetti della vita, inclusa l’economia.

I movimenti dei prezzi di Bitcoin non possono essere previsti perché gli esseri umani non sono prevedibili

Prima che Lord Keynes stimolasse l’ascesa del positivismo in economia, coloro che studiavano economia consideravano il comportamento umano un comportamento necessariamente imprevedibile. L’unica cosa che gli economisti cercavano era di dedurre logicamente il risultato di un’azione mirata attuata dagli individui. Per fare ciò, gli economisti scriverebbero ampi e approfonditi trattati di economia che tentassero di spiegare la natura del mercato deducendo tutte le sue leggi dall’assioma di azione universalmente vero, che afferma che tutti gli esseri umani impiegano un’azione intenzionale. Questi economisti hanno utilizzato anche dati empirici; hanno analizzato i dati al fine di trovare le relazioni causali tra i mezzi impiegati e i fini che tale impiego determinava. E gli austriaci sostengono questo tipo di analisi empirica! È essenziale che usiamo la storia per comprendere le implicazioni dell’azione umana.

Tuttavia, dopo l’ascesa del keynesismo, questo tipo di costruzione della teoria è andato perduto ai nuovi eminenti economisti. Ora, l’intera scienza dell’economia si basa su presupposti errati, che producono conclusioni che non hanno rilevanza per il mercato del mondo reale. Questa metodologia è ciò che gli austriaci rifiutano, non l’uso dei dati. L’economia deve avere una teoria fondamentale che spieghi l’andamento del mercato, che nasce necessariamente dalle azioni degli esseri umani, che sono governati dalle regole della logica; questa governance naturale è esattamente il motivo per cui gli austriaci sottolineano l’uso della logica deduttiva per formare una teoria generale.

Quali sono i modelli economici senza una teoria logica per spiegare i numeri? Come possono le sole equazioni spiegare l’origine del denaro o la formulazione dei prezzi? Il fatto che il puro positivismo non possa nemmeno iniziare a spiegare questi problemi, né tenti di spiegarlo, è il motivo per cui gli economisti austriaci rifiutano un approccio puramente empirico. L’economia è una scienza sociale, insieme a psicologia, sociologia, antropologia e scienze politiche. Fino a quando la nostra comprensione del cervello umano non sarà assoluta e la capacità di replicare e analizzare, l’intero suo funzionamento non sarà stata realizzata, le scienze sociali non saranno completamente calcolabili.

L’incertezza è inerente al Bitcoin oggi e al futuro di Bitcoin

Purtroppo, sembra che questo marchio di positivismo “scientifico” si stia facendo strada nei mercati della comunità Bitcoin. Abbiamo queste persone che stanno tentando di rimuovere l’aspetto umano dai mercati Bitcoin e isolare le tendenze dei prezzi, sperando di fare una sorta di previsione significativa su dove sta andando il prezzo. Ma farlo è semplicemente insostenibile. È impossibile prevedere qualcosa che sia legato all’azione umana. Rimuovere l’elemento umano e isolare i dati empirici ignora semplicemente il più grande fattore che determina la traiettoria di Bitcoin. Il fenomeno delle valute digitali non esisterebbe senza l’azione umana; né la creazione stessa del protocollo Bitcoin, né l’istituzione del valore monetario di Bitcoin avrebbero potuto avvenire senza che le persone impiegassero un’azione previdente.

Perché questo è importante? L’essenza stessa dell’azione umana è l’incertezza. Gli esseri umani agiscono perché il futuro è incerto. Se il futuro fosse certo, non ci sarebbe motivo di agire e, di conseguenza, non esisterebbe un’economia. Pertanto, anche tutto ciò che riguarda l’azione umana è soggetto allo stesso livello di incertezza e Bitcoin non fa eccezione. Certo, possiamo identificare le tendenze e speculare su quanto a lungo continueranno le tendenze. Ma affermare che possiamo prevedere con certezza la traiettoria di Bitcoin è un’affermazione errata. Prevedere ciò che le persone faranno con i loro Bitcoin non è più possibile che prevedere cosa qualcuno deciderà di mangiare a pranzo o che tipo di macchina comprerà una persona.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

L’analisi può darti un’idea delle possibilità, così come delle probabilità generali, ma non ti darà mai nulla di vicino alla certezza. Le nostre analisi dovrebbero essere a scopo descrittivo, in modo che gli individui possano prendere le proprie decisioni speculative; non dovrebbero mai essere usati per prescrivere un’azione. Inoltre, se tutti seguissero il tuo consiglio su come evitare la bolla estiva “imminente”, la bolla non verrebbe prevenuta, dimostrando così che la tua previsione è falsa? Oppure questo potrebbe creare una bolla, a causa degli investitori che si affrettano a comprare prima del rialzo, pronti a vendere a un certo massimo previsto. Al contrario, un’affermazione, proveniente da fonti di qualità e / o quantità sufficientemente elevate, che il prezzo è gonfiato, e che quindi si sta verificando una bolla, non potrebbe indurre gli investitori a iniziare una “vendita di panico”? In tal caso, ciò potrebbe causare un enorme calo del prezzo e segnalare che “la bolla è scoppiata”.

Quando una “bolla” nel prezzo di Bitcoin è davvero una bolla?

La seconda analisi a cui si fa riferimento in questo articolo afferma che il mercato Bitcoin è previsto per un’altra bolla alla fine dell’estate. Questa previsione si basa sulle recenti tendenze dei prezzi, che si stanno verificando sulla scia del Monte. Gox crash e la fine di quella che molte persone considerano la prima bolla di Bitcoin. Tuttavia, è dubbio se il prezzo raggiunto all’altezza del Monte. Il successo di Gox è stato davvero una bolla. Il prezzo massimo di Bitcoin è stato davvero il risultato di una bolla inflazionistica? O era semplicemente il prezzo che è stato stabilito come risultato della massiccia domanda di Bitcoin?

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Una bolla si verifica quando gli individui mettono le mani su un’offerta di moneta gonfiata, che abbassa l’utilità marginale del denaro e quindi stimola la domanda dei consumatori. Come risultato di questa maggiore domanda, i prezzi aumentano. Dopo che l’inflazione si è fatta strada attraverso la circolazione, l’aumento dei prezzi equalizza il potere d’acquisto della nuova moneta. A causa dei prezzi più alti, le persone non ottengono più un vantaggio dall’aumento dell’offerta di moneta. Questa situazione non sembra affatto parallela alla “bolla” di Bitcoin.

Mentre si discute se la disonestà del Monte. Gox, per quanto riguarda lo stato dei depositi dei propri membri, potrebbe aver generato un effetto bolla simile a quello di una banca a riserva frazionaria, è certo che il rialzo del prezzo del Bitcoin non è venuto come conseguenza di una maggiore offerta di moneta che incoraggiato un aumento degli investimenti di Bitcoin. Mt. I clienti Gox credevano semplicemente che i loro depositi fossero sicuri, quando in realtà erano compromessi. Tuttavia, ciò non equivale a un’espansione del credito oa qualsiasi altro aumento dell’offerta di moneta.

Inoltre, non sembra probabile che la politica di Quantitative Easing della Federal Reserve abbia influenzato il prezzo del Bitcoin, poiché la valuta digitale non è abbastanza popolare da meritare l’attenzione di quegli investitori che trarrebbero vantaggio dal QE. La spiegazione più plausibile per questa “bolla” di Bitcoin è che i soldi persi nel Monte. Il crollo di Gox, combinato con la paura creata dal crollo, ha portato a una contrazione dell’offerta di Bitcoin sugli scambi, nonché alle esitazioni da parte degli investitori e al conseguente calo del volume degli scambi. Questo, combinato con la Cina e alcuni altri governi, che hanno tentato di inasprire le restrizioni su Bitcoin ha causato il grande calo del prezzo di Bitcoin.

Conclusione: le future “bolle” o mancanza di bolle di Bitcoin

L’ipotesi che l’altezza del prezzo di Bitcoin sia il risultato di una bolla è di per sé dubbia. Tuttavia, utilizzare tale ipotesi come standard per l’analisi e quindi affermare che sulla base di questa analisi, il mercato è dovuto per un’altra bolla è completamente errato. In realtà, gli scambi che hanno sostituito il Monte. Gox ha implementato misure di sicurezza per prevenire un altro crash simile a Gox. In effetti, eventi recenti, come il giro di vite della Cina sul commercio di Bitcoin e la nuova indagine del Dipartimento della Difesa sul Bitcoin, indicano la possibilità che i prezzi potrebbero non aumentare, e potrebbero infatti diminuire o rimanere abbastanza stabili. Ciò non convalida in alcun modo l’analisi secondo cui Bitcoin si sta dirigendo verso un forte calo dei prezzi. Potrebbe succedere qualcosa, oltre alla prevista bolla estiva, e il prezzo di Bitcoin potrebbe aumentare in modo significativo.

Solo il tempo dirà cosa riserva il futuro. Piuttosto che preoccuparsi del futuro del prezzo del Bitcoin in termini di dollari, sarebbe molto più produttivo diffondere la consapevolezza sulle criptovalute e promuovere la loro accettazione come denaro. Le virtù della criptovaluta non risiedono nel suo utilizzo come investimento; sta nella sua capacità di farlo facilitare la transizione della società, da uno stato di controllo centrale, a uno stato di libertà umana.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me