Spiegazione dell’attacco del 51%: una guida per principianti

Spiegazione dell’attacco del 51%: una guida per principianti

Un attacco del 51% è forse la minaccia più discussa per qualsiasi risorsa Blockchain pubblica. In questo post, spiegherò cos’è un attacco del 51% e cosa si può fare per prevenirlo.

Riepilogo attacco 51%

Un attacco del 51% descrive una situazione in cui un determinato miner o pool di mining, che possiede più del 50% di tutta la potenza di hashing della rete, agisce in modo dannoso per disturbare il funzionamento della rete.

Questo è un attacco del 51% in poche parole. Se vuoi una spiegazione più dettagliata continua a leggere, ecco cosa tratterò:

1. Che cos’è un attacco del 51%?

Un attacco del 51% descrive una situazione in cui un determinato miner o pool di mining, che possiede più del 50% di tutta la potenza di hashing della rete, agisce in modo dannoso per disturbare il funzionamento della rete.

Un minatore che impiega un attacco del 51% sarà in grado di:

Un minatore che impiega un attacco del 51% può NON:

Doppia spesa

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Ecco come un attacco del 51% può essere utilizzato per una doppia spesa:

L’aggressore invia monete alla persona “A”, mentre invia le stesse monete alla persona “B”. Mentre le monete inviate ad A sono pubblicamente visualizzate sulla blockchain, l’attaccante, che ha un enorme potere di hashing, estrae segretamente blocchi per la transazione di doppia spesa su B, senza esporlo al resto della rete.

Dopo alcune conferme sulla blockchain pubblica dove la transazione A è valida, l’attaccante presenta alla rete i suoi blocchi minati nascosti, dove la transazione B è valida. Dato che ha così tanto potere di mining, può probabilmente creare una blockchain più lunga di quella originale e convalidare i suoi blocchi.

In questo caso, la transazione inviata ad A verrà annullata, poiché non compare su questa nuova blockchain più lunga.

Il risultato: A finisce senza soldi e l’attaccante potrebbe aver già ottenuto il servizio per cui ha pagato.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Blocco delle transazioni

Chiunque controlli la maggior parte del potere di hashing può decidere quali transazioni includere nel blocco successivo. Per questo motivo, un utente malintenzionato può persino decidere di creare un blocco completamente vuoto, senza transazioni.

Rischi valutari

L’ipotesi generale è che un 51% ucciderebbe effettivamente la valuta digitale attaccata, poiché la fiducia del pubblico nella rete si eroderà e il prezzo precipiterà quando le persone inizieranno a scaricare le loro partecipazioni.

Avere il 51% di tutta la potenza mineraria significa avere un controllo e un’influenza smodati sulla blockchain. Un simile problema nemmeno Satoshi avrebbe potuto prevedere, senza anticipare l’ascesa di ASIC e enormi mining pool.

2. Come prevenire un attacco del 51%?

La cosa principale che aiuta a prevenire un attacco del 51% è il decentramento dei minatori. Finché nessuna singola entità ha il controllo di oltre il 50% della potenza mineraria, la rete è sicura.

Inoltre, blockchain robusti come Bitcoin, sono già considerati intrinsecamente sicuri, poiché ci vorrebbe una quantità di denaro irragionevole per guadagnare il 51% della potenza di mining della rete Bitcoin.

Una delle cose da tenere a mente è che qualcuno con così tanto potere minerario probabilmente farebbe più soldi usando questo potere per estrarre legittimamente, piuttosto che bloccando effettivamente le transazioni o raddoppiando la spesa. Ciò riduce sostanzialmente il rischio di un tale attacco.


3. Opinione degli esperti su un attacco del 51%

Andreas Antonopoulos

Andreas Antonopoulos – Un esperto di sistemi distribuiti e un evangelista mondiale per Bitcoin ha da dire quanto segue su un attacco del 51%:

Gavin Andresen

Gavin Andresen – ex capo scienziato presso la Bitcoin Foundation e principale sviluppatore del codice principale di Bitcoin – ha scritto nel 2012 che i minatori sulla rete “scopriranno rapidamente una o più regole per rifiutare” un attacco del 51%.

Secondo Andresen, una semplice riga di codice potrebbe essere aggiunta a Bitcoin che fermerebbe un attacco del 51% nelle sue tracce:

Ignora una catena più lunga che rende orfana la catena migliore corrente se la somma (priorità delle transazioni incluse nella nuova catena) è molto inferiore alla somma (priorità delle transazioni nella parte della catena migliore corrente che sarebbe orfana)

Ciò richiederebbe al 51% dell’attaccante non solo di avere la maggioranza della potenza di mining, ma anche la maggior parte delle transazioni ad alta priorità che avvengono sulla rete.

Tali transazioni possono essere simulate dall’aggressore, ma solo per un periodo di tempo limitato. L’ipotetico codice di Andresen servirebbe a rifiutare la blockchain fraudolenta costruita dall’aggressore e a ripristinare la rete Bitcoin in ordine entro un paio d’ore.

Tuttavia, la modifica delle regole su come viene scelta la blockchain corretta può avere le sue ripercussioni. Andresen approfondisce questo punto nel suo blog:

Il diavolo sta nei dettagli, ovviamente, e il rischio di introdurre una nuova regola di accettazione della catena (alta) deve essere soppesato rispetto alle possibilità che qualcuno ricco e irrazionale tenti di sferrare l’attacco (basso, secondo me, ma forse non sono sufficientemente paranoico sul fatto che le grandi banche o il grande governo utilizzino Trucchi sporchi per chiudere Bitcoin). Forse lo codificherò e lo terrò come un ramo “Da non utilizzare tranne in caso di emergenza”.

È chiaro che non considera l’attacco del 51% una vera minaccia per Bitcoin e può essere facilmente contrastato con una semplice modifica al codice.

4. Storico 51% di casi di attacco

Bitcoin Cash (maggio 2019)

Due pool di mining di Bitcoin Cash, BTC.com e BTC.top, ha effettuato un attacco del 51% sulla blockchain di Bitcoin Cash per impedire a un minatore sconosciuto di prendere monete a cui non avrebbe dovuto avere accesso, mentre la rete si biforcava.

Anche se alcuni sostengono che l’attacco del 51% è stato fatto per aiutare la rete, dimostra comunque il potere che questi due pool di mining hanno sulla rete.

Ethereum Classic (gennaio 2019)

Coinbase ha identificato un “riorganizzazione della catena profonda“Della blockchain Ethereum Classic (ETC) che prevedeva una doppia spesa sabato 5 gennaio 2019. Successivamente, Coinbase ha interrotto tutte le transazioni ETC.

Un altro exchange, Gate.io, ha anche confermato di aver raccolto almeno sette transazioni di doppia spesa dopo aver condotto le proprie indagini sull’attacco.

Vertcoin (dicembre 2018)

4 diversi attacchi alla rete Vertcoin (una moneta relativamente anonima classificata al di sotto della # 200 nei grafici delle criptovalute) si sono conclusi nel furto di circa $ 100.000.

Bitcoin Gold (maggio 2018)

Più di 18 milioni di dollari sono stati rubati attraverso la doppia spesa in a Bitcoin Gold 51% di attacco condotto da un malintenzionato sconosciuto. Exchange ha cercato di respingere l’attacco aspettando un numero maggiore di conferme prima di approvare le transazioni, ma ciò non sembrava aiutare molto.

Bitcoin (gennaio 2014): potenziale minaccia scongiurata

Nel gennaio del 2014, un pool di mining chiamato Gash.io è diventato così grande da avvicinarsi al 51% della potenza di mining totale. Questo, ovviamente, ha creato un po ‘di panico nella comunità Bitcoin ma è stato risolto poco dopo dai minatori che hanno lasciato il pool per bilanciare le cose. Inoltre, la piscina commesso a un limite del 40% per le sue operazioni future.

Feathercoin (giugno 2013)

16.000 monete sono state spese due volte un attacco su un clone di Litecoin noto come Feathercoin. Nel corso della giornata, questa moneta era relativamente alta nelle classifiche delle criptovalute.


5. conclusione

Un attacco del 51% è un rischio effettivo per qualsiasi blockchain giovane senza una sostanziale diversificazione del suo potere di hashing. Le reti più mature, come Bitcoin ed Ethereum, sono meno inclini a questi tipi di attacchi, ma le altcoin più piccole dovrebbero essere consapevoli di questo rischio.

Cosa pensi di un attacco del 51%? È un rischio effettivo per Bitcoin o Ethereum? Fammi sapere nella sezione commenti qui sotto.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me